CONTATTA LA NOSTRA REDAZIONE
martedì 14 marzo 2017

Gli “Apprendisti Ciceroni” del Comprensivo I Sora.

Il Comprensivo Primo, che sempre ha a cuore i temi del rispetto dell’Ambiente, della sensibilità per l’Arte, della conoscenza o della riscoperta delle Tradizioni, indispensabili valori di una cittadinanza attiva, ha avviato un’ambiziosa collaborazione con il FAI. Tra le iniziative previste dal Comprensivo Sora 1, protagonisti saranno i piccoli “Ciceroni” in erba che faranno da guida attraverso itinerari che si snoderanno per le vie della nostra città in giornate a ciò specificamente dedicate.

Finalità precipua di tale collaborazione è quella di sensibilizzare i ragazzi alla “presa in carico” del patrimonio culturale, storico, artistico e naturale. È convinzione della Dr.ssa Stefania Di Micco, promotrice dell’iniziativa che si debba considerare la città anche come un insieme di valori e di tradizioni che costituiscono l’asse portante di un patrimonio culturale strettamente legato al territorio con il quale si identifica. In questo patrimonio i monumenti assumono un ruolo preminente in quanto appartengono di diritto alla collettività e ad ogni singolo cittadino il quale, apprezzandone la bellezza, potrà trovare le tracce del passato e migliorare la consapevolezza dell’appartenenza.

La conoscenza e la sensibilità per questi valori si pongono in diretta antitesi con atteggiamenti di disinteresse o di vandalismo e contribuiscono a rafforzare l’identità del singolo con il territorio. Il coinvolgimento dei giovani ha come effetto diretto l’accrescimento del senso di responsabilità, della educazione, della partecipazione a valori comuni e della valorizzazione del patrimonio artistico, motori indispensabili anche per la sua promozione.

I “Ciceroni” conosceranno la città di Sora in alcune sue fasi evolutive; collocheranno i monumenti, le chiese, gli edifici di interesse storico e le opere d’arte nel contesto culturale dell’epoca a cui risalgono; la conoscenza storica dei monumenti sarà considerata come occasione di recupero e di riscoperta. Tutte le attività saranno realizzate sotto la prestigiosa supervisione del FAI.

La referente del progetto
Dr.ssa Stefania Di Micco

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
CLICCA QUI E RISPONDI AL SONDAGGIO
Menu
Ciociaria24