4 dicembre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 576 VOLTE

“HANNO TEMUTO IL CONFRONTO CON IL PUBBLICO'”. Consiglio: Case popolari ed assunzione 8 vigili, stilettata di Rosalia Bono

Non usa mezzi termini l’Avv. Rosalia Bono per esprimere su Facebook il suo disappunto su quanto avvenuto ieri sera in consiglio comunale. La seduta, terminata la discussione sull’Aros, prevedeva altri due punti all’Odg, che però sono stati definiti “non da consiglio” determinando lo scioglimento della seduta.

“Il consiglio comunale di Sora celebratosi ieri 3 dicembre 2013, voluto dall’ opposizione per discutere di problematiche importanti (centro Serapide, graduatorie per assegnazione alloggi popolari, assunzioni degli 8 vigili a contratto) è stato osteggiato dalla maggioranza che trincerandosi dietro un cavillo dello statuto ha impedito ai consiglieri richiedenti di afftontarne la discussione in aula rinviando la trattazione nelle sedi private (commissioni) …e ciò evidentemente temendo il confronto pubblico.

Eppure il mio spirito buonista mi incita a credere che fra i banchi di questa pseudomaggioranza sorana siedano alcuni elementi la cui DIGNITÀ possa risvegliare l’AMOR PROPRIO tale da riconoscere verso loro stessi e verso i cittadini di non essere sufficientemente rappresentativi…. e probabilmente non per colpe loro imputabili, visto il sistema nel quale di trovano ad operare…. DA COSTORO IN UN MOMENTO DI SFOGO MI FU DETTO CHE SI SENTIVANO LA MINORANZA DELLA MAGGIORANZA …… Coraggio dimostrate questa DIGNITÀ !”.

Commenti

wpDiscuz
Menu