martedì 20 dicembre 2011 redazione@sora24.it

I saluti del Sindaco Tersigni al Maresciallo Luogotenente Sicignano che va in pensione

La sua è stata una carriera lunga e brillante a servizio della Città di Sora. Ringrazio di cuore uno straordinario militare, affabile uomo, per avere lavorato con serietà e determinazione alla tutela e alla difesa della sicurezza del territorio e della popolazione”. Con queste parole il Sindaco si rivolge al Maresciallo Luogotenente Giovanni Sicignano, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Sora, che dal 22 dicembre andrà in pensione.

Nell’Arma dal 1973, il Mar. Sicignano nel 1978 è stato trasferito a Sora dove ha svolto servizio fino ad oggi. Dal 1978 al 1989 è stato un apprezzatissimo membro della Squadra P.G., quindi, dal 1989, ha comandato il Nucleo Operativo e Radiomobile. Nel 2002 è arrivato il prestigioso incarico di Comandante della Stazione dei Carabinieri che tutt’ora il Mar. Sicignano ricopre.

Sono commosso nel salutare il nostro caro Maresciallo. Lo definisco caro perché, dopo 33 anni di servizio, per tutta la cittadinanza è diventato una figura “storica”, un militare notissimo sia per le sue doti umane che per l’alto profilo professionale. Nel ripercorrere la sua carriera sono numerose le importanti azioni condotte, il suo operato è stato contrassegnato da brillanti indagini ed interventi finalizzati al controllo del territorio, alla prevenzione e alla repressione dei fenomeni legati alla criminalità. In questi anni abbiamo trovato nel Mar. Sicignano un punto di riferimento, aperto al dialogo con la popolazione e le istituzioni. Straordinaria la collaborazione con l’Amministrazione comunale. Visto che la pensione non è un traguardo ma un punto di partenza, auguro a Giovanni di iniziare con entusiasmo un nuovo percorso di vita, che sicuramente sarà costellato di tante esperienze e stimolanti interessi. Colgo l’occasione per salutare tutti i carabinieri in servizio a Sora i quali, giorno dopo giorno, dimostrano professionalità e spirito di sacrificio nello svolgimento del loro operato. Bravi, continuate così!”.

Commenti

wpDiscuz