martedì 7 marzo 2017

Il Comprensivo “1 SORA” presenta la ricca stagione teatrale

Cinque gli spettacoli che andranno in scena, quattro dei quali nel mese di maggio. L'esordio è previsto per l'8 Marzo, presso il Cinemateatro di Isola del Liri con “Il giro del cielo” di Daniel Pennac.

CLICCA QUI E RISPONDI AL SONDAGGIO

Il Comprensivo Primo di Sora presenta la ricca stagione teatrale dell’anno scolastico 2016/2017: Filastrocche lunghe e corte di Gianni Rodari (scuola infanzia), Il giro del cielo di Daniel Pennac (classi quinte di scuola primaria), Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll (tutte le classi di scuola primaria), Don Chisciotte di Miguel de Cervantes (scuola secondaria di primo grado), La grande magia di Eduardo De Filippo (sezione adulti). La dirigente Rosella Puzzuoli esprime piena soddisfazione per il lavoro svolto e traccia una prima valutazione in itinere delle attività del Laboratorio Teatrale dell’Istituto.

“Significativo il traguardo conseguito nell’anno scolastico in corso, ovvero l’avere esteso l’esperienza teatrale a tutti i segmenti scolastici del Comprensivo “1 Sora”: a tutti gli alunni dei tre ordini di studio è stata offerta l’opportunità di vivere l’esperienza teatrale con la possibilità di accedere a percorsi specifici per le caratteristiche delle diverse età e, nel contempo, di prendere parte al laboratorio che ha coinvolto gli alunni delle classi della scuola primaria. Confermata e arricchita, infine, la sezione adulti riservata a genitori, nonni, insegnanti, alunni del Comprensivo “1 Sora”. Accogliendo le indicazioni ministeriali che raccomandano di implementare il sistema delle buone pratiche, il laboratorio teatrale è stato progettato come attività transdisciplinare che contribuisce alla crescita di un’idea curricolare della didattica, esalta la trasversalità disciplinare e favorisce una progettazione di percorsi didattico ed educativi in cui l’alunno, il suo pensiero e le sue emozioni sono poste al centro del processo di apprendimento e, attraverso la drammatizzazione, può esplicitare serenamente la propria individualità in una “danza armonica” con quelle degli altri”.

Grazie al laboratorio teatrale è stata creata una rete di cooperazione con associazioni onlus e istituzioni del territorio, in particolare è stato realizzato un accordo di collaborazione con il Liceo d’Arte “A. Valente” che, nell’ambito di un qualificato e mirato percorso di alternanza scuola-lavoro, ha coinvolto gli studenti nella realizzazione dei bozzetti dei costumi di scena.
Le arti dello spettacolo, dunque, data la loro rilevanza pedagogica, sono state adeguatamente utilizzate in funzione didattico-educativa ed hanno mostrato una efficace rilevanza.

Gli insegnanti dell’I.C. “1 Sora”, consapevoli dell’evoluzione storica in ambito educativo e pedagogico e dei bisogni emergenti degli alunni, dato anche il nuovo assetto delle famiglie e degli istituti associativi, hanno investito sul “Teatro” ponendo, altresì, particolare attenzione alla emergente necessità di conciliare l’inclusione con l’eccellenza con la volontà di dare risposta ai diversi e speciali bisogni educativi di bambini e ragazzi.

Nell’ottica di realizzare l’ideale di un sapere costruito nell’interrelazione teoria/prassi/teoria che potrà rendere la scuola un luogo privilegiato della Ricerca-Azione, l’attività teatrale del Comprensivo “1 Sora” è cresciuta negli anni, meritando la validazione dell’Università Roma Tre. È attesa in questi giorni la pubblicazione a cura dell’Ateneo romano di un volume dedicato alla funzione del pensiero letterario nella formazione della “testa ben fatta”. Il Comitato Scientifico del Dipartimento di Scienze della Formazione di Roma Tre ha riconosciuto piena validità pedagogica alle attività teatrali condotte da anni dal Comprensivo “1Sora”.

Il saggio intitolato “Finalità educative ed esperienze multisensoriali scaturite dal testo letterario attraverso l’esperienza teatrale: il contributo della pratica scenica nel percorso di formazione del pensiero letterario”, è firmato dal regista Ivano Capocciama, dottorando di Critica Letteraria presso l’ Università di Bologna, esperto del laboratorio, e dalla docente referente Ornella Canestraro, pedagogista specializzata in didattica e psicopedagogia per i disturbi di apprendimento e per l’inclusione degli alunni con disturbi dello spettro autistico. Obiettivo delle tecniche di animazione teatrale, oltre al’allestimento degli spettacoli conclusivi, ma sarà anche la coesione e l’armonia del gruppo di bambini, ragazzi e adulti al fine di far emergere la consapevolezza delle risorse personali di ognuno, promuovere il benessere fisico e psicologico e, di conseguenza, anche scolastico. L’esperienza letteraria, impressa nella pagina scritta, verrà vivificata dalla lettura ad alta voce in una condizione di natura scenica, ovvero in una dimensione di azione sinergica che unisce testo e corpo, parola scritta e parola agìta, drammaturgia e spettacolo.

Nel contesto laboratoriale/scolastico l’esempio e il modello letterario che si fanno corpo, voce, suono, parole, sguardi ed energia vitale e l’inclusione si libera del recinto della teoria per farsi finalmente pratica grazie al sostegno della buona pedagogia.

GLI SPETTACOLI CHE ANDRANNO IN SCENA:

mercoledì 8 marzo ore 20:30 Cinema Teatro di Isola del Liri “Il giro del cielo” di Daniel Pennac (classi 5 primaria)

giovedì 18 maggio ore  20:30 Cinema Teatro di Isola del Liri “Alice nel paese delle meraviglie” di Lewis Carroll (scuola primaria) 

domenica 21 maggio ore 18:30 Teatro comunale di Alvito “Don Chisciotte” Miguel de Cervantes (scuola secondaria di I grado)

mercoledì 25 maggio ore 18.30 Cinema Teatro di Isola del Liri “Filastrocche lunghe e corte” di Gianni Rodari (scuola dell’infanzia)

mercoledì 10 Maggio ore 21:00 Cinema Teatro di Isola del Liri “La grande magia” di Eduardo De Filippo (sezione adulti del Comprensivo)

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
Menu
Ciociaria24