29 settembre 2015 redazione@sora24.it
LETTO 4.131 VOLTE

Il dott. Augusto Vinciguerra candidato Sindaco di Sora con i 5 Stelle?

Il quotidiano L'Inchiesta ipotizza la clamorosa candidatura del dott. Augusto Vinciguerra, noto per le sue coraggiose battaglie pro ospedale, a Sindaco di Sora con i 5 Stelle.

Questo quanto pubblicato oggi dal quotidiano L’Inchiesta.

“A Sora è già entrata nel vivo la bagarre per le elezioni amministrative della prossima primavera. E la cosa, dopo la pausa del periodo agostano, era francamente più che preventivabile.  Certa la ricandidatura del sindaco uscente Ernesto Tersigni, che conterà sull’appoggio dei suoi fedelissimi pretoriani che lo hanno salvato dal baratro della fine anticipata del mandato dopo il clamoroso strappo con Forza Italia. Non è stato facile giungere fino alla fine (tanto ormai ci siamo, anche se il diretto interessato è autorizzato a fare i debiti scongiuri) con numeri così risicati (nell’assise municipale siamo a 9 consiglieri di maggioranza contro gli 8 dell’opposizione) e non tutti giuravano sulla tenuta di quel che rimaneva della squadra di Tersigni. E invece l’impresa è riuscita e questo va indubbiamente a rafforzare lo zoccolo duro di una compagine amministrativa che, comunque la si voglia vedere, la partita se la giocherà fino in fondo alle prossime elezioni. Magari andando a pescare nel serbatoio di voti, non troppo codificati per la verità ma sempre abbastanza fluidi, del Partito Democratico che sembra, almeno in buona parte e malgrado i maldipancia di qualcuno, aver sposato la causa del primo cittadino uscente.  Della partita sarà anche l’altro ex sindaco di Sora, Enzo Di Stefano, che però, per il momento, dopo aver annunciato, sia pure non ufficialmente, la sua candidatura, sembra aver assunto una  prudente posizione di attesa. Fedele, del resto, al vecchio ma sempre valido adagio ciclistico che chi inizia lo sprint troppo presto rischia fatalmente di giungere al traguardo spossato e privo di energie. Chi invece non ci ha pensato su due volte a rompere gli indugi è il consigliere comunale Roberto De Donatis che già da tempo sta lavorando con buona lena alla costruzione della sua piattaforma civica. E’ di pochi giorni fa l’adesione a tale progetto di “Fratelli d’Italia” a dimostrazione che la squadra che De Donatis sta mettendo a punto non potrà che essere trasversale. E Forza Italia che farà? Giacomo Iula, già presidente del Consiglio comunale di Sora ed esponente di spicco del partito, parte da due punti fermi: l’imprescindibilità di Forza Italia e la necessità di non disperdere quanto di buono hanno fatto insieme gli otto consiglieri di opposizione negli ultimi mesi che sono riusciti a rimanere sempre coesi e compatti nella loro dura battaglia contro la giunta Tersigni. Battaglia durante la quale gli esponenti forzisti sono andati spesso, se non sempre, a braccetto, con De Donatis. Stando così le cose l’alleanza dovrebbe essere bella che fatta. E invece così non è. Gli azzurri sorani, infatti, non sembrano intenzionati a rinunciare a cuor leggero al loro simbolo. Ma nella piattaforma civica di De Donatis non sembra esserci posto per gli emblemi di partito. E allopra la faccenda si complica non poco. Si riuscirà a trovare la quadra? Francamente è difficile dirlo… Non si deve dimenticare, poi, che c’è sempre Di Stefano alla finestra, pronto ad offrire opspitalità ai forzisti in caso di mancato accordo con De Donatis. Chi, infine, sta salendo vertiginosamente le scale della popolarità in città è il dott. Augusto Vinciguerra, noto soprattutto per le sue coraggiose battaglie pro ospedale. E se fosse proprio lui la clamorosa sorpresa, magari in quota 5 Stelle?”

Commenti

wpDiscuz
Menu