11 aprile 2012 redazione@sora24.it
LETTO 1.762 VOLTE

Il Maestro Renzo Vitale presenta il suo nuovo album “Zerospace” a New York City

Verrà lanciato oggi, a New York City, il primo singolo ed il relativo video del nuovo Album del sorano Renzo Vitale, la cui uscita é prevista per il 21 Maggio. L’Album, dal titolo “Zerospace”, é una collezione di “storie” per piano solo.
É un progetto che il Maestro ha curato e prodotto interamente da solo a New York City, in circostanze oggettivamente piuttosto speciali: la sua musica é stata registrata da Jay Newalnd (pluri-vincitore di Grammy Awards, produttore di Norah Jones, Esperanza Spalding e tantissimi altri –http://www.jdmanagement.com/jaynewland) presso gli Avatar Studios (tra i più famosi al mondo, dove hanno registrato tutti i più grandi musicisti degli ultimi 40 anni – http://www.avatarstudios.net/aboutus/index.html) ed é stato masterizzato da Mark Wilder (http://albumcredits.com/mark.wilder) presso il Sony Battery Studio (http://www.batterystudios.com/) dove John Lennon stava lavorando la notte prima della sua scomparsa.

Il video verrà anche pubblicizzato da altri siti, tra cui lo http://standardculture.com/, un locale molto esclusivo di New York dove il Maestro Vitale è stato invitato a suonare, spesso frequentato da celebrity (ultimamente, tra gli altri, Florence + The Machine, John Mayer e Lady Gaga).

A partire da oggi sarà possibile scaricare il singolo gratuitamente dal sito www.renzovitale.com

Renzo Vitale
[www.renzovitale.com]

Renzo Vitale è un pianista, compositore e ingegnere acustico residente a New York City. Il suo processo creativo, mosso da istinto e passione, si evolve nell’ambito della dicotomia che ispira la sua incessante dedizione all’indagine della percezione umana in relazione alla musica e alla scienza. Renzo si è laureato in ingegneria elettronica presso l’Università degli Studi dell’Aquila e diplomato in pianoforte presso il Conservatorio “S.Cecilia” di Roma. I suoi studi comprendono inoltre musica elettronica, composizione e direzione. È attualmente ricercatore ospite presso il dipartimento di Architettura del Pratt Institute (New York City) e dottorando in Acustica presso l’Institute of Technical Acoustics di Aquisgrana (Germania). Ha ricevuto numerosi premi (DEGA, AIA), borse di studio (Daimler-Benz, DAAD, Blanceflor) e fondi di ricerca (SID, EAA, Filauro) per la sua sperimentazione scientifica, orientata principalmente all’acustica architettonica e alla psicoacustica. All’attività di ricerca ha sempre affiancato quella concertistica, con cui hai diffuso la sua musica in diverse città, tra cui New York City, Berlino, Parigi e Roma. Nel 2012 auto-produce il suo primo Album per pianoforte solo, dal titolo ZEROSPACE. Registrato da Jay Newland (8 Grammy Awards) presso gli Avatar Studios di New York City e masterizzato da Mark Wilder presso i Sony Battery Studios, l’Album contiene una raccolta di racconti ispirati alla ricerca della bellezza, intesa come generatore trascendente di empatie risonanti.

Brian Gonzalez
[www.taxiplasm.com]

Brian Gonzalez é un regista cinematografico residente a New York City, dedito alla creazione e produzione di film concettuali attraverso un’innovativa modalità di esplorazione multidisciplinare della cinematografia, basata sulla fusione di installazioni di luce, sculture, performance-art, moda e mitologia. Il suo talento emerge già durante il primo anno della School of Visual Arts (SVA) di New York City: il suo film Positive vince il FYI (Film Your Issue) Festival, con il premio-Oscar George Clooney come presidente della giuria.  Durante l’ultimo anno dei suoi studi, ottiene l’Outstanding Achievement in Cinematography nell’ambito del Dusty Film Festival, riconoscimento conferitogli dal premio-Oscar Robert Elswit. Terminati gli studi, inizia la collaborazione con numerose case di moda e performance artists, girando e montando video concettuali in seguito proiettati presso Art Basel-Miami e distribuiti su Vogue.com. Regolarmente invitato da Atlantic Records, ha diretto e filmato video per numerosi musicisti, tra cui Jay-Z, Fanfarlo, Panic! at the Disco e FUN.. I progetti attuali includono la co-direzione di un meta-documentario sui Tableau Vivant di Sarah Small e la direzione, in collaborazione con Sean Ono Lennon, di un lungometraggio/documentario sugli stilisti d’avanguardia threeASFOUR.

Elena Quadrini – Sora24

[nggallery id=243 template=caption]

Commenti

wpDiscuz
Menu