1 giugno 2014 redazione@sora24.it
LETTO 865 VOLTE

Il Movimento CI SIAMO incontra Scalia: «In arrivo novità per l’Ospedale»

«In una uggiosa giornata dal sapore autunnale noi del Movimento Ci Siamo eravamo in cerca di risposte, non semplici, ma minuziose, particolareggiate, esaurienti, perché la politica è un lento evolversi e quello che è certo oggi può far rimpiangere la mancata occasione di una decisione non tanto sbagliata ma ritardata nei giorni precedenti..

La politica è lenta ma vive di passaggi veloci, frammenti di tempo che se non colti e assorbiti sfuggono via ad un ordine sequenziale che testimonia la propria presenza in un campo dove decisione e tempestività sono armi vincenti. La politica è lenta ma anche troppo veloce per chi guardandosi intorno si ritrova abbandonato, orfano di chi avrebbe dovuto assicurare un futuro, venduto al migliore offerente, isolato da quella classe politica che ha costruito migliori porti lontano da quella città in cui tu hai sempre vissuto,hai cercato e trovato e non trovato lavoro, hai fatto famiglia, hai visto crescere i tuoi figli e morire i tuoi cari.

Ma tu, nonostante tutto, credi ancora in quella città, perché Sora non è come le altre, è di più, e non basta la purga di un sindaco incapace, assessori rozzi e sconclusionati, consiglieri inutili e ricattatori, per trasformarla nel loro zerbino , serve ben altro a fermare la forza di chi sogna un quadro migliore per questa che è non la città ma la mia città, che non è la mia città ma la nostra città. Ma tu credi in Sora e non puoi lasciarla agli altri, a quelli che l’hanno offesa, maltrattata, umiliata negli anni addietro e a quelli che operano oggi per spolparla negli anni a venire, devi fare qualcosa perché da questa città ricevi e a questa città devi, senza se e senza ma, nel modo più pulito, senza interessi personali, senza rendere conto ad amici e parenti, cose che appartengono ad altri, non a te…

Non puoi essere solo, le battaglie si vincono insieme, le armi le prendi da chi è più forte di te, cercando quelle più pulite, o meno contagiate, l’idea è vincere la guerra non negoziarla. La vittoria è costruire un mondo migliore, oltre la crisi culturale ed economica, più forte nei valori condivisi, più sostenibile sotto il profilo sociale ed ambientale, con più equa distribuzione delle risorse, valorizzando la partecipazione civica, con più giustizia sociale e più giusta per chi vive la città.

Armati di buona volontà incalziamo il nemico, inquadriamo le forze amiche, cerchiamo le strade giuste dove far marciare la speranza. E’ un percorso non facile, irto di pericoli, contaminazioni diffuse, illusioni, sotterfugi, ma non ci tiriamo certo indietro. Si prevedono tappe, incontri, confronti, dobbiamo capire, cerchiamo risposte, anche in una uggiosa giornata dal sapore autunnale scambiando 4 chiacchiere con il Sen. Scalia, ancora sedotto da un 40% che la dice lunga su chi anche noi di Ci Siamo ci dobbiamo confrontare per cambiare questo paese, ma anche le piccole realtà…

Si toccano temi importanti, si discute sul presente, ma anche sul futuro della nostra città, ci sono segnali positivi, per l’Ospedale in arrivo novità già da ottobre con la creazione di una Dea in collaborazione con Cassino, per la città un cantiere politico per una alternativa a questo sindaco inutile. E’ una giornata uggiosa, ma domani si prevede sole…»

Movimento CI SIAMO

Commenti

wpDiscuz
Menu