venerdì 10 febbraio 2017

Il Sindaco di Sora incontra i cittadini del centro e delle periferie. Ecco date e luoghi

Importante iniziativa, all’insegna della partecipazione popolare, in programma a Sora, su tutto il territorio comunale. Il Sindaco Roberto De Donatis incontrerà i cittadini per affrontare insieme a loro alcune rilevanti tematiche. Ricco il calendario degli incontri che sarà, ulteriormente, incrementato:

CLICCA QUI E RISPONDI AL SONDAGGIO

lunedì 13 febbraio 2017, alle ore 18.00, presso la Sala Courrier della Parrocchia di San Domenico Abate ed alle ore 19.15, a Carnello, in Via I. Bonomi, n.21;

martedì 14 febbraio 2017, alle ore 17.30, presso la Sala Lettura del Convento dei Passionisti, alle ore 18.30 a Val Francesca (Associazione Le Compre) e, alle ore 19.15, presso l’Oratorio della Parrocchia Divino Amore a Pontrinio;

giovedì 16 febbraio 2017, alle ore 17.15, presso il Centro Anziani “Gnore Peppe”, a San Giuliano, alle ore 18.15 presso la Sede dell’Azione Cattolica, in Via Napoli, e alle ore 19.15 presso l’Oratorio della Parrocchia Santa Maria Porta Coeli in località La Selva.

“Questa iniziativa fa seguito agli importanti punti approvati nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale sia per quanto riguarda la rottamazione delle cartelle esattoriali che in merito all’istituzione dei Comitati di Quartiere – spiega il Sindaco De Donatis – Ci è sembrato doveroso, anzitutto, fornire ai cittadini interessati ogni informazione di carattere pratico riguardo la definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento relative alle entrate tributarie notificate entro il 31.12.2016.

Per quanto riguarda l’importante punto, previsto nel nostro programma, di creazione dei comitati di quartiere, nella profonda convinzione di vivere tempi di grande difficoltà economica e sociale, riteniamo fondamentale incontrare i cittadini per illustrare questo grande strumento che li avvicinerà all’esperienza amministrativa. La popolazione sorana potrà dare il suo contributo attraverso l’istituzionalizzazione di comitati rappresentativi delle istanze che provengono dal basso. Il Comitato di Quartiere sarà, infatti, l’occasione giusta per avere un costante e diretto contatto tra cittadini, Sindaco, Giunta e consiglieri nella convinzione che questo rapporto debba essere coltivato in modo proficuo durante tutto il tempo del mandato amministrativo e non solo in campagna elettorale quando la distanza istituzione-cittadini non è più colmabile”.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
Menu
Ciociaria24