24 maggio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 771 VOLTE

SORA – Erba sintetica al “Panico”: il Sindaco Ernesto Tersigni risponde al Consigliere Comunale Roberto De Donatis

“Ritengo opportuno replicare all’articolo apparso sulla stampa a firma del Consigliere Comunale Roberto De Donatis in merito ai lavori di ristrutturazione all’impianto sportivo “G. Panico”. Occorre premettere che il Quadro Tecnico Economico dell’intervento in origine prevedeva solo un importo esiguo per € 16.160,50 IVA inclusa, poco più di € 14.600,00 per lavori netti, destinati all’area di gioco del calcio. Con tale importo si poteva semplicemente procedere al riporto ulteriore di materiale inerte, tipo pozzolana, sul rettangolo di gioco.

È cosa ovvia che un intervento di questo tipo non migliora assolutamente l’area di gioco che, se mantenuta in terra battuta, avrebbe dovuto prevedere l’eliminazione dello strato di pozzolana in eccesso già presente, un primo livellamento con grater, la pulizia ed il rifacimento integrale dei dreni, il riporto di strato adeguato di materiale inerte ed il livellamento dello strato stesso con grater. Per questi motivi l’Amministrazione Comunale, in maniera oculata, ha ritenuto opportuno procedere alla richiesta di un finanziamento specifico per l’adeguamento del rettangolo di gioco che sarà previsto in sintetico dell’importo di 489.000 euro.

La previsione del sintetico, tanto per chiarire al Consigliere De Donatis, comporta notevoli lavori preparatori dell’area e, quindi, la posa in opera di tappeto di erba sintetica di nuova generazione che consenta lo svolgimento di più discipline sportive quali calcio, rugby, ecc. I costi di mercato di tale intervento superano anche quanto preventivato dall’Ente con la richiesta di finanziamenti alla Regione Lazio. Invito, quindi, il Consigliere De Donatis a documentarsi meglio in merito. Allo stesso tempo abbiamo destinato le economie derivanti da gara e che sarebbero state insufficienti a garantire gli interventi sul campo di calcio ad ulteriori lavori assolutamente urgenti come la pavimentazione e la sistemazione delle aree pertinenziali delle strutture ultimate, le recinzioni ed il reimpianto di nuove e più adeguate barriere a verde.

Quanto previsto nell’atto che abbiamo approvato, pertanto, destina oculatamente i fondi e le economie risultanti dalla gara per opere assolutamente urgenti ed inderogabili, evitando lo spreco di risorse economiche per lavori al campo di gioco del calcio, come asserito dal Consigliere Comunale De Donatis, poiché la ristrettezza dei fondi non avrebbe consentito un intervento a norma e secondo le buone regole dell’arte”.

Il Sindaco – Ernesto Tersigni

Commenti

wpDiscuz
Menu