giovedì 25 febbraio 2016 redazione@sora24.it

Imprenditore sorano riconosce sul web il suo “analizzatore di fumi” rubato

Nei giorni scorsi, un artigiano della citta di Sora si è presentato presso il Commissariato di Polizia per denunciare il furto di attrezzatura da lavoro. Qualche giorno prima infatti, dopo aver parcheggiato l’auto per salire da un cliente, al suo ritorno aveva trovato lo sportello divelto e diverso materiale a lui in uso rubato, tra cui un costoso analizzatore di fumi.

L’imprenditore, in sede di denuncia, riferisce che navigando su un noto sito di vendite on-line aveva trovato un analizzatore di fumi, messo all’asta, identico al quello che gli era stato rubato. Sospettando che potesse trattarsi proprio del suo, registrandosi sul portale con un nick name di fantasia, monitorato dai poliziotti del Commissariato di Sora, il denunciante ha contattato il rivenditore acquisendo dettagli identificativi inequivocabili.

Una volta avuta la conferma che l’oggetto fosse realmente quello rubato, gli investigatori della Polizia hanno effettuato accertamenti su internet, riuscendo ad individuare l’identità del venditore residente nel napoletano. Grazie alla collaborazione dei poliziotti operanti nella zona di residenza dell’incauto “commerciante on-line”, l’oggetto è stato recuperato e l’uomo denunciato per ricettazione.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
scrivi un commento

Commenti

wpDiscuz
scarica la nostra App
Per ricevere le notizie sul tuo smartphone o tablet: clicca qui e scarica gratis l'App