17 marzo 2012 redazione@sora24.it
LETTO 442 VOLTE

In arrivo i contributi scolastici, valido sostegno alle famiglie

A partire da martedì 20 marzo verranno liquidati i contributi relativi agli assegni di studio per meriti scolastici, libri di testo e borse di studio per l’anno scolastico 2010/ 2011. Esprime grande soddisfazione l’Assessore al Diritto allo Studio Andrea Petricca: «Sono contributi che le famiglie attendevano da tempo ormai, che consentiranno di alleviare le spese relative all’istruzione dei ragazzi. Un capitolo di spesa che oggi ha un’incidenza sempre più ingente sul bilancio di molte famiglie che dobbiamo difendere perché non si devono e non si possono negare risorse allo studio. Vorrei fare il punto della situazione, per quanto riguarda gli assegni di studio per merito scolastico, sono pervenute al Comune 37 richieste di fruizione del contributo di cui 32 di studenti iscritti al primo anno della scuola secondaria di II grado e 5 di studenti iscritti al terzo anno della scuola secondaria di II grado. A questi studenti è stato concesso l’assegno di 500 euro a seguito di opportuna elaborazione di graduatorie formulata in base alle votazioni riportate dagli alunni ed alle dichiarazioni ISEE della famiglia. I contributi erogati per i libri di testo hanno registrato 407 richieste. Di queste domane 401 sono state destinatarie di finanziamenti. Tenuto conto che la spesa per l’acquisto dei libri di testo è più onerosa per la 1^ classe delle scuole secondarie di I e II grado rispetto a quella da sostenere per le altre classi, i contributi sono stati ripartiti nel modo seguente: classe 1^ Secondaria di I grado 118,28 euro; classi 2^ e 3^ Secondaria di I grado 65 euro; classe 1^ Secondaria di II grado 117 euro; classe 2^ Secondaria di II grado 65 euro; classi 3^ – 4^ – 5^ Secondaria di II grado 71,02 euro. In conclusione per il rimborso delle spese scolastiche meglio indicate come borse di studio, abbiamo ricevuto 566 richieste. A seguito di attente valutazioni abbiamo raggiunto questi dati: 385 richieste aventi diritto di contributo; 181 escluse, in quanto non conformi ai requisiti previsti dalla normativa vigente ed in particolare: 164 per non aver documentato la spesa; 6 per ISEE superiore al limite di 10.632,93; 5 per non aver presentato la domanda; 3 per rinuncia al beneficio; 1 non beneficiario; 1 per aver presentato la domanda fuori termine; 1 per aver documentato le spese fuori termine. L’importo del contributo ai beneficiari è stato stabilito suddividendo equamente la somma assegnata dalla Regione Lazio, pari a 92,19 euro ciascuno ed è stato concesso un contributo pari alla spesa sostenuta a coloro che hanno sostenuto una spesa inferiore alla somma indicata. Inutile richiamare le difficoltà in cui versano i bilanci di tutti gli enti, ma con questi risultati ci riteniamo confortati per aver dato una mano alle famiglie e soprattutto ai nostri studenti.

Fonte: La Provincia del 17/03/2012

Commenti

wpDiscuz
Menu