venerdì 5 dicembre 2014 redazione@sora24.it

Incendio abitazione a Frosinone: la vittima è un 25enne appena laureatosi a Sora

Inizialmente si era parlato di una persona di mezza età. In realtà, secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine, riportata di seguito, nell'abitazione andata distrutta dalle fiamme ieri notte a Frosinone c'era un ragazzo.

Poco prima delle ore 23.00 di ieri, sono pervenute alla Centrale Operativa dei Vigili del fuoco, ed alle rispettive centrali di Carabinieri e Polizia, diverse telefonate che avvisavano che in via Ponte della Fontana vi era un’abitazione in fiamme con all’interno una persona. L’immediato intervento delle due forze di Polizia e dei Vigili del fuoco ha permesso di domare le fiamme e accertare che all’interno dell’appartamento andato a fuoco c’era il cadavere di un 25 enne di origine cosentina, da poco laureatosi in scienze infermieristiche a Sora che si trovava ancora in questa provincia in cerca della prima occupazione.

Le cause del decesso sono verosimilmente riconducibili ad asfissia provocata dall’aver respirato i fumi derivanti dall’incendio. Le fiamme e l’intenso calore hanno provocato ingenti danni ai mobili e alle strutture murarie senza però pregiudicare la stabilità della palazzina e senza danneggiare le abitazioni limitrofe.

Nel pomeriggio odierno, dopo che i familiari giunti dalla Calabria hanno fatto il riconoscimento cadaverico, presso la sala mortuaria dell’Ospedale civile Spaziani di Frosinone, è iniziato l’esame autoptico che permetterà di stabilire con esattezza le cause della morte. Nel corso della nottata personale della locale Compagnia e del Nucleo Investigativo hanno eseguito sul posto un accurato sopralluogo e sono in corso accurate indagini tecniche volte a definire con esattezza le dinamiche di accensione e propagazione delle fiamme. Entrambe le forze di Polizia nel frattempo, al fine di far luce su ogni minimo dettaglio della vita del giovane, stanno sentendo amici, parenti conoscenti e vicini di casa.

Commenti

wpDiscuz