9 novembre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 3.463 VOLTE

Iula, Caschera, Lecce e Mosticone, una sola voce: «Tersigni, il tuo regno è finito»

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma dei consiglieri comunali del gruppo Forza Italia, Giacomo Iula, Lino Caschera, Antonio Lecce e Alessandro Mosticone.

«Rinchiuso nel suo fortino scricchiolante, difeso strenuamente e disperatamente da un numero sempre più esiguo di pretoriani e ultimi samurai, il sindaco Tersigni non smentisce la sua fama di “guastatore” facendo ogni volta tutto il possibile per buttare in caciara i lavori dell’assise comunale. Così, nel corso dell’ultimo Consiglio, fra le tante ormai sue ben note scivolate istituzionali e politiche, con un candore degno di un innocente bambino, ammette pubblicamente di aver dato lui l’incarico per la progettazione della nuova scuola di Carnello a due professionisti (di cui uno, guarda caso!, figlio di un consigliere comunale) su richiesta di un’Associazione della contrada medesima; a noi di Forza Italia non pare, per la verità, che gli affidamenti di incarichi professionali possano avere, diciamo cosi, questa gestione quasi casareccia, ma debbano seguire iter che tengano presenti criteri di imparzialità e professionalità dei soggetti beneficiari degli incarichi.

A poco valgono, a nostro avviso, la sua tardiva assunzione di responsabilità e la rinuncia dell’incarico da parte del professionista interessato; per cui, anche alla luce del nuovo Codice Etico sul comportamento degli amministratori pubblici approvato proprio in occasione del Consiglio in questione, delle due l’una: o il Sindaco abbia il coraggio di trarre le conclusioni della sua autodenuncia di responsabilità o lo faccia il consigliere comunale direttamente interessato dalla vicenda di cui trattasi.

Ovviamente, sappiamo già che non ci saranno ne le dimissioni del Sindaco ne quelle del consigliere comunale in questione perché, nel fortino scricchiolante, la parola d’ordine è “sopravvivere, costi quel che costi”; e in questa logica perversa, i pretoriani e ultimi samurai si danno coraggio e si sostengono a vicenda accreditandosi o addebitandosi firme di convocazioni di Commissioni, dando in pasto un’ignobile quanto improbabile proposta di decadenza del Presidente Iula alla fame di vendetta personale di un Sindaco umiliato e schiaffeggiato dalla sonora sconfitta alle ultime elezioni provinciali, e silenziando, sulla questione dell’affidamento a privati della pubblica illuminazione, perplessità e dubbi di qualche consigliere di maggioranza con un’operazione di marketing regolamentare con cui si fa finta di rimandare al futuro decisioni che di fatto sono state già prese.

Su questo tema, noi di Forza Italia condanniamo senza se e senza ma la vergognosa operazione di scaricare, per vent’anni o giù di li, sulle future generazioni di questa nostra città i costi di una scellerata decisione con la quale la cambiale politico amministrativa viene firmata dalla Giunta Tersigni, ma l’obbligo di pagamento ricadrà sui nostri figli. Un’ultima domanda la vogliamo rivolgere al salvatore della Patria venuto da (PD?) molto lontano; a quell’Enzo Petricca che accusava Forza Italia di aver bloccato per settimane i lavori di quest’Amministrazione: essendo trascorso un mese e mezzo del suo passaggio del guado dall’opposizione ai caldi lidi della maggioranza, ce la faranno lui e il “suo” Pd ad esprimere un assessore in Giunta prima che, opportunamente, il Sindaco Tersigni decida di buttare la spugna?

Il Gruppo Consiliare Forza Italia di Sora
Lino Caschera
Giacomo Iula
Antonio Lecce
Alessandro Mosticone

Nota: È stato nominato il responsabile giovanile di Forza Italia Sora: si tratta di Giancarlo Baglione.

Commenti

wpDiscuz
Menu