martedì 12 luglio 2016 redazione@sora24.it

«La battaglia per il SS. Trinità non è ancora vinta, anzi». Pintori lancia l’allerta “H”

La scorsa settimana il Tribunale di Frosinone ha pronunciato una sentenza con la quale ha dichiarato affetta da nullità insanabile la nomina del Direttore del Distretto B, il dott. Carrano. La procedura seguita per l’assunzione, vale a dire l’Avviso Interno, era apparsa da subito con evidenti irregolarità. Basti ricordare che vi era la possibilità anche per il personale esterno all’A.S.L. di poter partecipare alla selezione. I vizi riscontrati furono oggetto di un esposto all’Autorità Nazionale Anticorruzione. da parte del portavoce M5S alla Camera dei Deputati Frusone e dell’interrogazione regionale n. 975, depositata dai Consiglieri Regionali del M5S Barillari e Porrello il 13 luglio 2015 e indirizzata al Presidente Zingaretti (clicca qui).

In tale atto, prima ancora della conclusione dell’iter per la nomina del Direttore (avvenuta il 27 agosto 2015) , venne ipotizzato il nome del probabile vincitore. Ipotesi successivamente verificatasi. Nonostante queste precise segnalazioni, non risulta che Zingaretti sia intervenuto per porre rimedio. Nell’attesa degli ulteriori sviluppi processuali, allo stato attuale l’A.S.L. deve affrontare gli emergenti problemi legati alla conseguente nullità dei provvedimenti assunti dal dott. Carrano, sia prima che eventualmente dopo la pronuncia di primo grado.

Al fine di scongiurare quest’ultima ipotesi l’A.S.L. dovrebbe opportunamente inibire la firma di nuovi atti al dott. Carrano. Il caso era stato portato all’attenzione dei portavoce dagli attivisti del M5S di Sora nell’ambito dei problemi legati alla sanità, soprattutto quelli relativi alla carenza di personale del “Ss. Trinità” che furono segnalati nella medesima interrogazione. Mentre la battaglia del Distretto B al momento è stata vinta, purtroppo non si può dire lo stesso per l’ospedale di Sora.

Infatti, anche quest’anno il Reparto di Pediatria è stato colpito da disagi analoghi a quelli descritti nell’interrogazione e che potrebbero ripercuotersi anche su altri reparti. Con buona pace di chi in campagna elettorale aveva avuto l’ardire di affermare che grazie alle sue battaglie l’ospedale non aveva perso servizi. Bisogna continuare a lottare strenuamente, la meta è ancora lontana. Purtroppo, il tempo passa e dalla Regione Lazio non si pongono in essere misure idonee a garantire una sanità adeguata, ed anzi molte scelte appaiono illogiche. In particolare, non si comprende come sia possibile che nel secondo punto nascite della provincia il numero di medici pediatri sia ridotto al lumicino. Con l’occasione si porgono cordiali saluti.

Il Portavoce del Movimento 5 Stelle Sora
Fabrizio Pintori

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
scrivi un commento

Commenti

wpDiscuz
scarica la nostra App
Per ricevere le notizie sul tuo smartphone o tablet: clicca qui e scarica gratis l'App