Pubblicità
venerdì 6 maggio 2016 redazione@ciociaria24.net

La Fravil-Expert Lucarelli NB Sora 2000 fa sua anche gara 2 e vola in semifinale

Mercoledì 4 maggio la Fravil-Expert Lucarelli NB Sora 2000 ha giocato gara 2 dei quarti di finale contro Anzio Basket Club, imponendosi per 68 a 66 e conquistando così l’accesso alla semifinale del campionato di Serie B. E’ stata una partita strepitosa, giocata davanti ad un Palazzetto Santa Barbara dello sport di Nettuno gremito di tifosi, in cui entrambe le squadre hanno dato il massimo. I locali, guidati da coach Lico, sono entrati in campo decisi a ribaltare il risultato di gara 1. Le squadre hanno dato prova di saper giocare a ritmi molto elevati sia in fase di attacco che in fase di difesa. I volsci si presentano a Nettuno con l’annunciata assenza di Giorgio Fiorini (infortunio alla caviglia in gara1) decisi a chiudere la serie in 2 gare, ma consapevoli che non era una passeggiata.

Gli starting five schierati dai due allenatori al fischio di inizio sono: per i padroni di casa, Nardi, Nwokoye,Margio, Lerro e Gabrielli; per la NB Sora 2000 il quintetto iniziale di gara 1, Pope, De Santis, Smith, Fiorini M., Iannarilli. I pontini entrano in campo compatti e ben serrati in difesa, il ritmo di gioco è da subito elevato, gli scambi sono veloci si gioca ogni palla allo stremo, Sora alle corde cede il passo consentendo così a Margio, sua una doppia, e Gabrielli a un 6-0 nei primi 4′. I ciociari reagiscono con Pope che recupera un rimbalzo in attacco dopo i due tiri liberi sbagliati da Smith. I locali sospinti dall’entusiasmo realizzano nuovamente con Gabrielli che sigla il canestro del 8-2. I volsci cercano di tamponare la falla aperta con De Pippo, entrato nel frattempo al posto di Pope carico già di due falli, che con due doppie porta i suoi sul -9 (17-8). Gli uomini di Lico spingono sempre di più alle corde i ciociari con una tripla di Nardi e le realizzazioni di Gabrielli e Lerro. Nel finire del periodo il Sora alza la testa e con Iannarilli 2/2 dalla lunetta e De Santis chiudono il primo quarto sul 19 11.

Il secondo quarto si apre con la tripla di Smith che porta i biancocelesti ad inseguire 19-14. Fiorini realizza il canestro del -3 (19-16). Spinge Anzio con Margio, mentre Sora effettua un cambio rientra Pope per De Santis, che lo aveva sostituito dal finale del quarto precedente. Poi i locali provano la fuga con Gabrielli e Camillo, ma i volsci con capitan Fiorini prima e Pope successivamente ricuciono lo strappo arrivando a due solo lunghezze di svantaggio dai pontini (24-22). Coach Lico richiama i suoi in panchina per un minuto di sospensione. Al rientro quando il tabellone segna il sesto minuto di gioco, Camilli e Margio riportano sul +6 i locali (30-24); Sora accorcia con Pope che di forza sfonda il muro avversario realizzando il canestro del 26 a 30. Da quel momento in poi è solo Anzio, che con due triple del giovane D’alfonso porta i suoi sul 36 a 28. Sterile reazione del Sora con Reali che realizza, ma nell’azione successiva arriva il terzo fallo dell’americano Pope.

Coach Spaziani si vede costretto a l’ennesimo cambio, entra De Santis e Sora soffre le scorribande dei vari Gabrielli e Margio, che realizza il canestro il 39° punto per i suoi. I ragazzi di coach Spazioni però rispondono dai 6.75 con una bomba di Iannarilli che chiude il primo tempo con i padroni di casa avanti 40-31. Ad inizio ripresa, complice il ritorno alla uomo nella metà campo difensiva, il Sora riesce a recuperare margine, i pontini calano di concentrazione e gli ospiti ciociari grazie al contributo di un ottimo Smith, autore di 8 punti nel quarto si riavvicinano con il punteggio di 37 a 44. A circa 2” dalla fine del periodo arriva il terzo fallo di Gabrielli e Smith realizza il canestro del -5 Sora. Anzio replica ancora dalla distanza con D’alfonso, vera spina nel fianco dei biancocelesti (49-41). Rimane solo il tempo per registrare il canestro di Margio e i due tiri liberi di Smith che porta le squadre a chiudere la frazione sul punteggio di 51 a 45.

L’ultimo quarto parte col botto, Uno Smith scatenato (25 punti e 4 rimbalzi) regala ai volsci il meritato sorpasso, che avviene al minuto 3 dell’ultimo quarto dopo due triple e un tiro libero. Nel frattempo i padroni di casa rimediano un fallo tecnico fischiato alla panchina. Per Fiorini e compagni tutto gira alla perfezione, il ritmo di gioco si alza ulteriormente e si fa martellante, i ragazzi di coach Spaziani si capiscono bene e riacquistano lucidità a canestro, i passaggi sono veloci, precisi, la squadra è compatta, tutti insieme spingono come un treno in corsa e realizzano quasi ogni iniziativa intrapresa. Sora si conferma forte ed insidiosa con i padroni di casa alle corde, Smit non si tiene. I locali riagganciano l’avversario (alla faccia delle coronarie di gran parte del pubblico) e si riparte nell’estenuante punto a punto che ha caratterizzato le ultime fasi dell’incontro, Margio e Gabrielli gestiscono bene i palloni danno la speranza ai propri tifosi per un’eventuale gara 3 a Sora.

Sul lato opposto le bombe di Iannarilli e Fiorini M. fanno ben sperare per i ciociari, ma è il jump, a 3” dalla fine, dell’americano nativo di Bakersfiled a far calare il gelo sul palazzetto Santa Barbara a Nettuno, dove i volsci guidati da coach Spaziani chiudono l’incontro con il punteggio di 66 a 68 conquistando l’accesso alla semifinale per la promozione in seri B. Grande festa al centro del rettangolo di gioco per Fiorini e compagni che si abbracciano felici del risultato e della partita giocata. Coach Tonino Spaziani: «Sapevamo che dopo la vittoria di gara uno, la seconda partita sarebbe stata più complicata in termini di intensità, difesa e tattica, in più orfani di Giorgio Fiorini. Da entrambe le parti abbiamo difeso forte e bene, sia perché sono partite di play-off e quindi tiratissime, sia perché Anzio è una signora squadra. Non è stato facile andare sul 2-0, però lo abbiamo meritato, in virtù di una buona resistenza fisica e mentale, che ci ha permesso di non far scappare Anzio, grazie all’aggressività, e di non far prendere fiducia agli avversari. La differenza l’hanno fatta le piccole cose, ma in generale la vittoria è stata della squadra, che ha giocato con il cuore, con grinta, determinazione, fiducia e compattezza. Se resteremo uniti, potremo vincere contro chiunque. Anche la ripartizione dei punti dimostra che abbiamo giocato bene e di squadra.

“I miei personali complimenti vanno non solo a tutta la nostra squadra, ma anche alla squadra avversaria che ha lottato fino alla fine continuando a crederci. Abbiamo regalato alla città di Sora e e tutti i tifosi della palla a spicchi un traguardo che nella storia della pallacanestro a Sora non è stato mai raggiunto e cioè la semifinale per l’accesso alla serie B” dichiara soddisfatto il Dirigente Responsabile Damiano Carrozzo.

Anzio Basket Club 66 – Fravil-Expert Lucarelli N.B. Sora 2000 68

Parziali: 19-11 / 21-20 / 11-14 / 15-23

Anzio Basket Club: Nardi 12, Oliveri 0, Innamorati n.e., D’Alfonso 16, Nwokoye 4, Minoccheri 1, Margio 14, Camillo 4, Cuco n.e., Lerro 4, Gabrielli 11; Coach: Lico

Fravil-Expert Lucarelli N.B. Sora 2000: Pope 14, De Santis 3, Reali 2, Alonzi 0, De Pippo 5, Smith 25, Fiorini M. 9, Iannarilli 10, Testa n.e.; Coach: Spaziani

CCD
Uff. N.B. Sora 2000

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DI OGGI a Sora
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA