14 gennaio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 694 VOLTE

La nave Costa Concordia affonda all’Isola del Giglio: salva una famiglia di Anagni

C’è anche una famiglia d’Anagni tra i passeggeri a bordo della nave da crociera che si è incagliata nella terda serata di ieri in una secca di Punta Gabbinara poco distante dall’Isola del Giglio. Il ritorno della famiglia ciociara dalla costa toscana alla Città dei Papi è previsto per stasera. Soccorsi starebbero tutti bene. Secondo quanto riportato online da Julienews cosi’ la famiglia Selvaggio di Anagni – che si era imbarcata a Civitavecchia ieri pomeriggio sulla nave Costa Concordia naufragata all’Isola del Giglio – racconta i primi momenti del naufragio. ”Si e’ spenta piu’ volte la luce e non sapevamo orientarci – racconta Yuri Selvaggi, in crociera con la moglie e i figli – abbiamo abbandonato tutto per scappare. Ma a bordo c’era panico anche tra i membri dell’equipaggio. Molti stranieri. Non sapevano esattamente cosa fare neanche loro. Quando siamo finalmente saliti su una scialuppa si e’ addirittura spezzata una fune mentre veniva calata. La scialuppa non e’ andata subito in acqua ma ha sbattuto contro la stessa nave e solo dopo aver rimbalzato e’ andata in acqua per fortuna senza rovesciarsi”. Il bilancio provvisorio è di 3 morti e 70 dispersi, dopo il cordoglio del presidente Napolitano si cerca ancora intanto è stata aperta un’inchiesta.

Commenti

wpDiscuz
Menu