20 agosto 2013 redazione@sora24.it
LETTO 615 VOLTE

La Nazionale Italiana di Tiro al Piattello del CT Sandro Polsinelli parte per il Campionato del Mondo

Ci siamo, si parte per il Campionato del Mondo! La Nazionale Italiana di Tiro al Piattello, specialità Fossa Universale, mercoledì 21 agosto partirà per Maribor, Slovenia, per disputare la più importante ed impegnativa manifestazione sportiva dell’anno.

Tante le squadre iscritte ed innumerevoli le difficoltà da superare. Il Direttore Tecnico, Dott.Sandro Polsinelli, si dichiara fiducioso dopo aver selezionato attentamente i Tiratori, molti dei quali hanno indossato la Maglia Azzurra già al Campionato d’Europa svoltosi a Granada, Spagna, nello scorso mese di giugno. “Nel corso dell’ultimo raduno degli azzurri, organizzato a Todi nei giorni 9, 10 e 11 agosto” ha commentato il selezionatore della Nazionale, “ho potuto valutare attentamente lo ‘stato di forma’ di ognuno e ritengo di poter affermare che Tutti hanno dimostrato di essere pronti per un evento di tale portata. Gianluca Muoio, che all’Europeo termino’ la gara con un memorabile 199/200, ha totalizzato un considerevole 195/200 insieme all’altro atleta, Ivan Rossi, peraltro padre di Jessica, indimenticabile medaglia d’oro alle olimpiadi di Londra 2012, mentre il terzo componente della squadra senior, Gianfranco Cristoni li seguiva con qualche piattello in meno. Altissime le prestazioni anche degli atleti delle altre qualifiche, basti notare soltanto il 100/100 dello junior, D’Ambrosio di soli 18 anni, affiancato, con lo stesso punteggio, soltanto dall’olimpionico di Pechino, Franceso D’Aniello. All’Europeo abbiamo vinto tanto (3 medaglie d’oro e 2 d’argento, pertanto tutte le cinque squadre sono salite sul podio), domani partiamo, sapendo di aver fatto tutto quanto c’era da fare, e con la speranza di fare ancora di più. Nel tempo le competizioni sportive mi hanno insegnato che non bisogna mai partire sfiduciati ma, al contrario, è importantissimo impiegare tutte le proprie forze per raggiungere l’obiettivo con determinazione e convinzione. Siamo stati a Maribor, per una prova di coppa del mondo, nel mese di maggio, ed i risultati sono stati più che accettabili, non avremmo motivo, quindi, di essere agitati, eppure, detto in confidenza, lo siamo! Il preparatore atletico a Todi ha osservato tutti attentamente e mi ha assicurato di non aver notato condizioni da migliorare. Tecnicamente e psicologicamente sono contento del lavoro svolto, la risposta all’impegno pare positiva, appena giungeremo sul campo insisteremo sugli ultimi ‘ritocchi’ e poi si vedrà”.

La squadra: senior – Muoio, Cristoni, Rossi; junior – Idone, D’Ambrosio, Moraglia; lady – Pelosi, Revello, Floris; veterani – Tognoni, Masiero, Grondona; master – Vaccari, Giannerini, Pillinini.

Commenti

wpDiscuz
Menu