10 ottobre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 5.568 VOLTE

La Polizia Provinciale del Distaccamento di Sora “pizzica” bracconiere

L'uomo aveva con se un fucile con 63 cartucce

Una pattuglia della Polizia Provinciale in servizio presso il Distaccamento di Sora, composta dall’Isp. Sup. Notargiacomo e dagli Ag. Viglianti e Caldarone, nell’ambito dell’apposito servizio sorveglianza teso a combattere il fenomeno del bracconaggio, ha sorpreso in un bosco in località San Clemente a Arnara, un uomo che praticava l’attività venatoria con l’ausilio di un richiamo elettromagnetico.

Una pratica vietata e che configura un reato penale. Il cacciatore, vistosi sorpreso, si è dato alla fuga ma è stato comunque raggiunto dagli uomini del Comandante Belli. Gli sono stati sequestrati un fucile da caccia, n. 63 cartucce, il richiamo elettromagnetico e 4 capi di selvaggina avicola che aveva già abbattuto. Il cacciatore, un uomo del posto, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria. Sempre nella medesima zona, nella giornata di ieri, la Polizia Provinciale aveva sequestrato altri tre richiami vietati ad altrettanti cacciatori i quali sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria.

Commenti

wpDiscuz
Menu