17 novembre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 7.947 VOLTE

La soluzione ai problemi di Sora è l’annessione all’Abruzzo?

Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera a firma di Aristide Conte.

«Spett.le Redazione di Sora24, ancora una volta vengo a richiedere la vs. cortese ospitalità e certo di ottenerla vengo subito al motivo di questa richiesta dopo gli ultimi avvenimenti.

Nere nubi si addensano sui cieli della nostra città e (non solo sotto l’aspetto meteorologico) del nostro territorio, ovvero, i ben noti 27 comuni. Dalle ultime notizie circolate negli ultimi giorni, sembrerebbe che per quanto riguarda il nostro Ospedale non vi siano segnali incoraggianti. Sembra che come al solito per quanto ci riguarda “la montagna abbia partorito il ben noto topolino”. Infatti, dal patto aziendale della ASL di FR, alla nostra città pare siano toccate le briciole. Come volevasi dimostrare!

Già da tempo avevo paventato questa possibilità, ma senza apportare delle prove concrete, bensì solo una premonizione. Loro, ovvero i vertici sanitari o politici, se ne infischiano delle nostre esigenze e priorità. Ormai non rappresentiamo più un pericolo per loro, non siamo più la città temuta e riverita degli anni ’70! Le nostre continue divisioni fanno il loro gioco e non lasciano tracce positive, così che loro possono indisturbati agire come vogliono alle nostre spalle.

Mi chiedo come facciamo noi Sorani ad accettare supinamente questa realtà? Dove è andato a finire il nostro orgoglio di irriducibili combattenti, come i nostri avi tante volte evocati Volsci? Come mai, per ritornare al nostro Ospedale, non si è potenziato il reparto di Oncologia? Nessuno sa rispondere e sembra che la cosa non interessi a nessuno, neanche ai nostri “politici”. Invece di perdere tempo per i loro piccoli giochi di potere, perché non fanno in modo di affrontare e risolvere questi problemi così cari alle nostre popolazioni?

Io credo che sia veramente giunto il momento di rifarci ad alcune iniziative a suo tempo da me evocate e da altri autorevoli personaggi
appoggiate. Non è forse giunto finalmente il momento di  rifarci al vecchio referendum del 1991 riguardanti Lirinia? Se a Sora si aggiungessero Isola del Liri e Castelliri, non si potrebbe insieme richiedere un referendum per abbandonare il Lazio e chiedere l’adesione all’Abruzzo?

Sono al momento solo delle domande poste così a braccio. A tutti noi dare un contributo di idee ed iniziative. A presto!»

Aristide Conte

Commenti

wpDiscuz
Menu