30 giugno 2013 redazione@sora24.it
LETTO 1.191 VOLTE

La statua pellegrina di Nostra Signora di Fatima a Sora

Dal 21 al 28 luglio nelle chiese del Divino Amore e di Valleradice ed una sosta anche presso l’Ospedale “SS. Trinità”. A Sora si preannunciano otto giorni all’insegna della fede e della devozione mariana. In occasione del suo itinerario nazionale per l’Anno della Fede, da domenica 21 luglio a domenica 28 luglio, la statua della Madonna Pellegrina di Fatima si fermerà a Sora nelle chiese del Divino Amore e di Maria SS. Di Valleradice. Prevista anche una breve ma significativa sosta di due ore, il giorno 24 luglio,presso l’Ospedale Civile “SS. Trinità”, in Via S. Marciano. Si tratta di un evento unico, che porterà a Sora una copia della Statua custodita nel Santuario portoghese. Da qualche tempo la comunità parrocchiale di S. Giovani B., S. Giuliano M. e Maria SS. di Valleradice, si sta preparando a questo avvenimento con iniziative di formazione e di preghiera. Il coordinamento di un apposito Comitato è presieduto da don Francesco Cancelli con la collaborazione di don Lorenzo Vallone.

La Statua, proveniente dalla Sicilia, arriverà con la “cappellina mobile” alle ore 18.30 del prossimo 21 luglio, presso Piazza Indipendenza, accolta dallo sventolio di fazzoletti bianchi. Seguiranno i saluti delle autorità e l’incoronazione. Subito dopo è previsto il trasferimento in processione verso la Chiesa Parrocchiale del Divino Amore. Sarà, questa, l’occasione per vivere una settimana intensa di preghiera, predicazione e celebrazioni per la “visita” della Celeste Pellegrina, che sosterà a Sora per ben otto giorni. Sarà un momento di grazia e di impegno per una sempre più piena conversione a Dio e per annunciare Cristo a chi non lo conosce, oppure lo ha ridotto a semplice personaggio storico. In quest’anno speciale, tutti i membri della Chiesa sono invitati a impegnarsi per riscoprire quello che il cristiano ha di più caro: Cristo Gesù. In sincera comunione con le indicazioni della Chiesa italiana è stato voluto attribuire a questa “peregrinatio” una finalità missionaria, con lo scopo di trasmettere pienamente il messaggio evangelico.

Si ha fiducia che nei giorni della visita della Madonna Pellegrina il popolo sorano e l’intero territorio della Diocesi, potranno essere toccati dalla presenza di Maria e vivere così, un momento di intenso rinnovamento spirituale e sociale. Prima di partire per le varie Diocesi italiane tra le mani della Madonna Pellegrina è stata posta la pregiata Corona del Rosario offerta dal Beato Giovanni Paolo II, mentre ai suoi piedi, come tutti potranno verificare qui a Sora, sono state collocate le bandiere dell’Italia e dell’Europa, segno della preghiera incessante alla Vergine da parte dei popoli di antica evangelizzazione. La Madonna di Fatima lascerà Sora il 28 luglio, dopo la Santa Messa delle ore 10.00, presieduta dal vescovo, mons. Gerardo Antonazzo nella Chiesa del Divino Amore, per raggiungere Ruvo di Puglia in provincia di Bari.

Gianni Fabrizio

Commenti

wpDiscuz
Menu