27 novembre 2012 redazione@sora24.it
LETTO 1.825 VOLTE

La tradizionale “Festa dell’Immacolata” a Sora: la novena, la serenata e l’omaggio floreale; i preparativi nella chiesa di S.Restituta (di Gianni Fabrizio)

In occasione dell’otto dicembre, un ampio angolo della chiesa di S. Restituta, proprio al centro della navata di sinistra, si appresta a diventare un giardino colorato ed una serra profumata attraverso molteplici composizioni floreali. Sono “i fiori della gratitudine” che i sorani si apprestano ad offrire alla Vergine Immacolata, seguendo una tradizione che si rinnova da anni. Tra gli avvenimenti che precedono la festa dell’Immacolata, per la città di Sora è la “novena” l’evento che maggiormente riveste una notevole importanza religiosa, storica e culturale. Ed in special modo, perchè con un legame particolarissimo, coinvolge il preposto mons. Bruno Antonellis e la Confraternita dell’Immacolata,presieduta dal priore Luigi Milano, che si sono fatti carico e preparato questa ricorrenza con grande attenzione e partecipazione. Si inizia il 29 novembre, e sempre alle ore 18:00, con la “novena” nella chiesa di S. Restituta. Celebrerà la messa mons. Donato Piacentini con la parrocchia di S. Bartolomeo.

Il 30, celebrazione con le Religiose, i Religiosi e la Parrocchia di S. Domenico Abate con la messa officiata da don Felice Calò. Il 1° dicembre,celebrazione a cura di don Antonio Molle con le Confraternite della zona Pastorale di Sora.Il 2 dicembre, prima domenica di Avvento, celebrazione con don Giovanni De Ciantis con il coinvolgimento della Comunità della Madonna delle Grazie e con i giovani. Il 3 dicembre messa celebrata da mons. Alfredo Di Stefano con la Parrocchia di S. Maria Assunta. Il 4 dicembre celebrazione di don Vittorio Ricci con la Parrocchia S. Maria “Porta Coeli”. Il 5 dicembre celebrazione con d. Mario Zeverini con il Gruppo di Preghiera di P. Pio. Il 6 dicembre celebrazione con don Ercole Di Zazzo con la Caritas e la Società di S. Vincenzo de’ Paoli. Il 7 dicembre celebrazione a cura dell’UNITALSI e con don Joel Tamiok.

Sempre venerdì alle ore 20.30 appuntamento e ritrovo presso la Cappella dell’Immacolata, all’interno della villa comunale. Da qui tutti i fedeli si recheranno in processione nella Chiesa di S. Restituta per la “Serenata Mariana”.Sabato 8 dicembre, “Festa dell’Immacolata”, alle 7:30 è prevista la recita delle “Lodi” e la suggestiva conferma della formula “dell’ eccomi” da parte delle “consorelle e dei confratelli” della Confraternita dell’Immacolata. Le Sante Messe avranno inizio alle ore 8:00, alle 9:30, alle 12:30 ed alle 18:00, mentre si terrà alle ore 11:00 la solenne Concelebrazione Eucaristica, presieduta dall’Amministratore Diocesano, mons. Antonio Lecce. E poi, già da venerdì 7 dicembre, inizierà l’allestimento del tradizionale omaggio floreale. Giungeranno decine e decine di composizioni di ogni tipo e grandezza.

Un appuntamento questo dell’otto dicembre, che i sorani non possono mancare, né perdere. Tutti accorreranno a rendere omaggio all’immagine dell’Immacolata: un impegno sentito e di infinita devozione; perché è vero, anche in questa occasione, la chiesa e la piazza di S. Restituta rappresentano, da sempre per i sorani, luoghi e sintesi di incontro, di dialogo, di confronto, di ascolto, di accoglienza e di preghiera. Scuole, lavoratori, anziani, pensionati, disoccupati, giovani, bambini, enti, associazioni, commercianti, industrie, attività di ogni tipo, agricoltori, forze dell’ordine, istituzioni, semplici cittadini e chi può faranno pervenire ogni tipo di composizioni. E, magari, solo una preghiera. Ma tutto, preghiere e fiori, sapranno rappresentare, confermare ed affermare, in una forma colorata, profumata , singolare, sentita e suggestiva l’amore della Città alla “Vergine Immacolata Maria, la creatura che in modo unico ed irripetibile incarna e vive l’attesa di Dio”.

Commenti

wpDiscuz
Menu