13 giugno 2015 redazione@sora24.it
LETTO 1.562 VOLTE

“L’Allegra Brigata” torna in scena tra gli applausi

Non potevano iniziare meglio i festeggiamenti per Sant’Antonio di Padova alla Chiesa di S. Maria Porta Coeli (Chiesa Nuova), dove per l’occasione si è isibita la compagnia teatrale “L’ALLEGRA BRIGATA” di Sora, diretta da Federico Mantova che ha presentato la divertente commedia in dialetto sorano: “CHE ’NA MANO ANNANZE ‘I N’AUTA ARRETE”, il cui soggetto è dello stesso regista.

Protagonista della storia è stata la poverissima famiglia Persicone, un’immaginaria famiglia sorana di oggi, composta da papà Franco, calzolaio in via d’estinzione, mamma Donata e la figlia Gisella, alla disperata ricerca di cibo. Mentre un macellaio e un panettiere, che avanzano soldi dai Persicone, si affannano per recuperare i loro crediti, la grave situazione economica dei tre aumenta, anche di fronte all’arrivo di Sandro e Mariella, due coniugi, loro compari, nullatenenti e appena sfrattati di casa. Un bel giorno, però, arriva una lettera di uno zio ricco di Franco, zio Virginio, emigrato anni prima a Verona e la situazione sembra cambiare…

Gli attori dell’Allegra Brigata scesi in campo sono: Giorgio Bonomo (Franco Persicone), Carolina Natalizio (Donata), Cadia Colucci (Gisella), Federico Mantova (macellaio), Massimiliano Mancini (panettiere), Vincenzo La Posta (postino), Vittorio Taglione (Sandro, il compare), Giovanna Caschera (Mariella, la commare), Stefano Lucarelli (esattore di banca) e Remigio Tomolillo (zio Virginio).
Le scenografie sono state realizzate da Vincenzo & Alessia La Posta, mentre sono impegnati come assistenti di scena Antonio Bellisario e Aldo Di Stasio.

Il pubblico ha apprezzato moltissimo la performance offerta dalla compagnia teatrale sorana, il cui obiettivo primario era divertire e divertirsi.
L’Allegra Brigata tornerà in campo il 20 Agosto 2015 per presentare all’interno del cartellone di eventi estivi “VIVI SORA 2015” una nuova ed esilarante commedia in dialetto sorano che si terrà presso piazza “C. Baronio” alle ore 21.30

Commenti

wpDiscuz
Menu