CONTATTA LA NOSTRA REDAZIONE
venerdì 24 giugno 2016

L’arte culinaria di Casalvieri e dell’antica Alta Terra di Lavoro premiata a Roma

Doppio pregevole riconoscimento per l’Osteria del Tempo Perso, con sedi a Casalvieri, Edimburgo e Glasgow (Scozia), che nei giorni scorsi a Roma, durante una cerimonia ufficiale ha avuto la soddisfazione di essere inserita nella prestigiosa Guida del Gambero Rosso 2017 e di ricevere l’ambito premio Gruppo del Gusto assegnato da una giuria di giornalisti della stampa estera.

L’Osteria del Tempo Perso è uno straordinario percorso gastronomico intrapreso nel 2003 da mamma Sabrina e dai figli Marco e Matteo, che aprono la prima sede di un locale caratteristico e molto particolare nella natia Casalvieri, un paese incastonato sulle propaggini dell’amena Valle di Comino, dove mamma Sabrina, tra i fornelli, assicura la continuità della tradizionale arte culinaria di Casalvieri e dell’antica Alta Terra di Lavoro.

Aria pura e salubre, ambiente incontaminato, prodotti enogastronomici di eccezionale qualità, l’arte della cucina e la passione hanno fatto subito il miracolo, tanto è vero che in pochissimi anni questa idea imprenditoriale gemma altre due proposte, addirittura in Scozia, a Edimburgo e a Glasgow.

Sabrina, Marco e Matteo amano definire “l’Osteria del tempo perso uno spazio ‘materno’ perché è un luogo dove ritrovarsi, rilassarsi, comunicare, meditare in una dimensione, reale e fantastica al tempo stesso, che poi è la nostra casa, dove possiamo vivere il nostro presente, consapevoli del passato mentre guardiamo al futuro come qualcosa di reale già davanti a noi”.

Tutto nasce dalla passione per la cucina che “o la si ama o ti porta alla follia” all’interno della quale si trascorrono giorni interi a trovare nuove ricette, a mettere a ricrescere il farro con metodi ormai dimenticati.

La risposta è sui volti dei nostri clienti e nel loro continuo trasmetterci la forza e la voglia di andare avanti con la soddisfazione di confrontarsi con il giudizio e l’apprezzamento dei nostri ospiti consentendoci di crescere e di constatare che, in fondo, da noi, respirando la nostra atmosfera e gustando i nostri piatti, il tempo non è … perso bensì ritrovato”.

Ed in attesa della ristrutturazione, con “cucina a vista”, nei locali dell’Osteria si gustano ricette storiche con ingredienti di produzione locale o, addirittura, propria: fagioli cannellini, cicoria, affettati anche di produzione propria, pecorino fuso, zuppe, paste fatte in casa come le lasagnette con zucchine, coniglio alla cacciatora o il pollo ripieno allevati a Km zero; insomma il meglio della produzione della Valle sapientemente e preziosamente preparata dalle mani di mamma Sabrina.

Il doppio riconoscimento ricevuto dall’Osteria è avvenuto nel corso di una cerimonia ufficiale a Roma, in occasione dei 30 anni del Gambero Rosso e della presentazione della Guida Gambero Rosso 2017, durante il quale ai fratelli Marco e Matteo è stato consegnato anche il premio Gruppo del Gusto, che viene assegnato da una giuria di esperti giornalisti della stampa estera in Italia che ha ritenuto l’Osteria un progetto interessante, sia a livello culinario sia a livello organizzativo, dopo aver visitato sia i locali di Casalvieri che quelli di Edinburgh.

Questo premio – concludono Sabrina, Matteo e Marco – ci riempie il cuore perché ha uno spessore internazionale e porta lustro alla nostra terra ed infatti a breve inizieremo anche una serie di appuntamenti con i giornalisti esteri che verranno a scoprire l’ambiente ed i sapori di questa nostra splendida Valle di Comino”.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
CLICCA QUI E RISPONDI AL SONDAGGIO
Menu
Ciociaria24