lunedì 5 dicembre 2011 redazione@sora24.it

Calcio II categoria: l’Asd Valleradice Sora batte l’Atletico Fumone per 3 – 2

Fantastica ed imperiosa vittoria dei sorani del Valleradice che grazie alla tripletta di Giuseppe Alonzi e addirittura in 9 contro 11 riescono a piegare l’Atletico Fumone  con il risultato di 3 a 2 e portano a casa altri 3 fondamentali punti prima della difficile trasferta di Esperia. Nonostante un campo piu che impraticabile, Valleradice e Atletico Fumone si sono affrontate per quella che era la 10’ giornata del Campionato di II Categoria Girone O.

La squadra di mister Troiani, scesa in campo con una sorta di 4-3-3, impiegava 17 minuti ad andare in gol, grazie ad un poderoso tiro dalla distanza di Giuseppe Alonzi che si insaccava alle spalle del portiere ospite.  Al 20’ però il Valleradice restava in dieci uomini a causa del’espulsione di Di Vona reo di aver esagerato con le proteste dopo un fallo subito.
L’uomo in meno non fermava per la squadra biancoceleste che un minuto dopo raddoppiava. Ancora Giuseppe Alonzi dalla sistanza, batteva un calcio di punizione sul cui tiro il portiere ospite si faceva cogliere alquanto impreparato e non riuscendo a deviare il tiro permetteva al Valleradice di portarsi sul 2 a 0.
Cinque minuti dopo, ancora il Valleradice si faceva applaudire grazie ad una fantastica azione giocata tutta a volo che portava al tiro Prisco con il portiere ospite che in tuffo riusciva a deviare in angolo. Al 40esimo minuto ennesima tegola per la squadra di mister Troiani. Pillitteri, piu volte strattonato, si faceva espellere per un fallo di reazione e lasciava i compagni in 9 uomini con piu di un tempo da giocare. Al 15’ della ripresa ancora Giuseppe Alonzi, in vera giornata di grazia, calciava con precisione una punizione dalla distanza che andava ad insaccarsi proprio nel sette e portava la squadra squadra sull’incredibile punteggio di 3 a 0.

Il Fumone non riusciva a trovare spazio necessario per rendersi pericoloso ma continuava a mostrare il fianco ad un Valleradice fino ad allora spietato. Proprio in una di queste occasioni Bottoni se ne andava sulla destra, entrava in area e tentava il pallonetto a superare il portiere ma la palla termina di poco a lato. Lo sforzo fisico iniziava a farsi sentire per la squadra di mister Troiani che arretrando di qualche metro e lasciava piu spazio agli ospiti, che all’81 riuscivano a trovare il gol dell’1 a 3 con un tiro dal limite dell’area e al 94 quello del 2 a 3, con un tiro ravvicinato.

Dopo sei minuti di recupero l’arbitro finalmente decretava la fine del’incontro facendo esplodere la gioia dei biancocelesti sorani che tra le pozze del “Panico” si divertivano a festeggiare una bellissima vittoria.

Commenti

wpDiscuz