lunedì 8 dicembre 2014 redazione@sora24.it

L’Associazione Iniziativa Donne interviene al Parlamento Europeo

Venerdì 5 dicembre 2014 si sono tenuti gli “ Stati Generali delle donne”, nella sede romana del Parlamento europeo. L’incontro si è svolto a partire dalle ore 9.00, quasi dieci ore no stop di dibattiti tra le Istituzioni ed il mondo femminile.

Molti i temi di discussione sul tavolo di confronto: democrazia paritaria, lavoro, imprese e start up, donne e politica, stili di vita – giovani donne, confronti tra generazioni, donne e territorio, comunicazione, innovazione, nuove tecnologie, processi di integrazione, leadership, politiche ed azioni intorno al Mediterraneo, cambiamento, creatività, fragilità economica e sociale, sport, formazione ed educazione.

“L’Italia continua a non essere un Paese per donne”, questo il tema del summit, che è anche una constatazione amara. L’incontro patrocinato dal Ministero dello Sviluppo economico ha raccolto oltre 150 adesioni. In programma relazioni di imprenditrici, lavoratrici, studiose, giornaliste, esperte, associazioni, insegnanti, creative, politiche e amministratrici per parlare concretamente delle istanze delle donne che vivono in Italia.

A coordinare l’evento, che ha ospitato nomi illustri del panorama socio-politico-culturale, l’attenta Isa Maggi. Valeria Fedeli, Alessia Mosca, Ludovica Agrò, Monica Parrella, Tiziana Pompei, Alida Castelli, Stela Stingagi, Daniela Brancati, Paola Ciccioli, Annamaria Buzzetti, Loretta Campagna, Paola Zambon, Marina Di Muzio, Franca Nardi, Francesca Ena, Livia Capasso, Milly Tucci, Silvia Dumitrache, sono solo alcune delle donne che hanno preso parola.

Questo incontro ha segnato una base di dialogo da cui partire durante la “Conferenza Mondiale delle donne. Pechino vent’anni dopo”, che si terrà in occasione di Expo Milano il 26-27 e 28 settembre 2015.

Presente alla giornata di lavoro l’Associazione Culturale no profit Iniziativa Donne di Sora che è intervenuta portando il proprio vissuto ed i progetti realizzati sul territorio. L’intervento ha destando interesse ed ha ricevuto il plauso dei presenti che hanno ritenuto la Città di Sora fortunata nell’avere giovani e determinate donne attive sul proprio territorio.

Commenti

wpDiscuz
Menu