20 febbraio 2016 redazione@sora24.it
LETTO 1.886 VOLTE

L’Avv. Rosalia Bono: «Il modo in cui l’assessore Celli Catarinelli si rivolge a me è denigrante per tutto l’Ordine Forense»

Con la seguente nota, l’Avv. Rosalia Bono replica alle dichiarazioni dell’Assessore Gianni Celli Catarinelli (clicca qui per leggerle).

«Credo che sia oltraggioso dissacrare un ministero professionale. Il modo in cui l’assessore Celli Catarinelli si rivolge a me è denigrante per tutto l’Ordine Forense al quale mi pregio di appartenere.

Sostenere che “credo di difendere” e che “opero per glorificazione professionale” è quanto di più offensivo si possa affermare rivolgendosi ad un avvocato. Io non credo di difendere, bensì DIFENDO. A prescindere dalle questioni e dalle vicende per le quali esercito il mandato.

È, invece, biasimevole che l’arch. Celli Catarinelli quando, nella passata amministrazione comunale, era assessore del sindaco Casinelli abbia partecipato alla scelta di assumere gli lsu che da lunghi anni esercitavano la loro attività x il comune di Sora, ed ora che si trova sull’altra sponda, quale assessore del sindaco Tersigni, dica che gli stessi lsu, per i quali è stata emessa sentenza favorevole, non debbano andare reintegrati al lavoro.

E senza entrare nel merito giuridico della questione, rassicurandolo che lo farò nelle aule di giustizia nel migliore dei modi, cosi come ho già fatto, lo esorto a prendere contezza di quanto sia stato infelice l’attacco ai danni di chi lavora da 20 anni per un Ente senza ricevere le giuste e legittime garanzie».

Commenti

wpDiscuz
Menu