lunedì 12 dicembre 2011 redazione@sora24.it

L’Università degli Studi di Cassino organizza “Master Universitario in Giornalismo” a Sora

L’Università degli Studi di Cassino offre la possibilità di frequentare un Master Universitario, in convenzione con l’Ordine Nazionale dei Giornalisti, di durata biennale; il Master si propone di offrire un percorso di eccellenza per formare professionisti che intendano operare nei vari campi dei media, con un’ottica europea, internazionale e con una particolare attenzione all’utilizzo delle nuove tecnologie dell’informazione. Per conseguire tale obiettivo, la formazione teorica è curata da Docenti universitari, mentre la formazione pratica viene svolta nelle testate edite dal Master sotto la guida del Direttore Responsabile delle testate e con l’ausilio di tutors giornalisti.

Gli allievi verranno iscritti nel Registro dei praticanti per cui, ottenuto l’attestato di compiuto praticantato, potranno sostenere l’esame di Stato per l’accesso alla professione di giornalista. La sede del Master è il prestigioso Palazzo degli studi Cesare Baronio, sede del Polo Didattico di Sora, Università di Cassino. È prevista l’attribuzione di un numero di borse di studio per un ammontare pari al 20% dei costi complessivi a carico dei candidati.

Il Master si avvale di una piattaforma tecnologica all’avanguardia, il cosiddetto U-Learn. Non si tratta di un semplice sistema informatico per la didattica a distanza bensì di uno strumento didattico che permette di replicare in remoto (da casa o in qualsiasi altro posto collegato alla rete internet) una vera e propria lezione in aula.

Le tradizionali piattaforme e-learning consistono principalmente in una trasmissione “uno a molti” (streaming) e dispongono di alcuni strumenti didattici quali la messa a disposizione di appunti e i test di apprendimento fuori linea. U-LEARN fa dell’interattività il suo elemento principale e non nasce semplicemente per sostituire una lezione in aula (didattica off-line), ma anche e soprattutto per integrare la lezione in aula con i più moderni strumenti informatici e multimediali (didattica on-line).

Ad esempio, dalla postazione in remoto si può richiedere la parola per un intervento (che sarà visibile sullo schermo d’aula attraverso un’animazione di “alzata di mano” da parte dell’utente collegato), si potrà interagire verbalmente con il docente o con gli altri allievi presenti in classe, si potrà “scrivere” sulla lavagna del docente qualora sia richiesta una partecipazione degli allievi per effettuare un esercizio pratico sulla lavagna, sarà possibile costruire documenti insieme al docente e agli altri allievi.

Inoltre, il docente avrà la possibilità di effettuare verifiche ed esami scritti e orali agli allievi presenti in aula e, contemporaneamente, a quelli collegati mediante la piattaforma didattica. U-LEARN include anche una serie di facilitazioni per allievi diversamente abili, come quella che consente di “personalizzare” l’interfaccia allievo-aula in funzione del tipo di didattica e delle possibilità sensoriali e motorie dell’allievo collegato in remoto.
Per qualunque altra informazione, potete visitare il sito www.unicas.it

 

Commenti

wpDiscuz