Pubblicità

Maria Paola D’Orazio scrive nuovamente a De Donatis, stavolta per questioni “ambientali”

Pubblicato ildomenica 30 ottobre 2016   
Pubblicità

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma di Maria Paola D’Orazio, Consigliere comunale di Sora e componente della Commissione Nazionale Anci Politiche Ambientali.

Pubblicità

«Con la presente nota la sottoscritta Maria Paola D’Orazio, in qualità di Consigliere comunale di Sora e componente della Commissione Nazionale Anci Politiche Ambientali, invita la S.V. a farsi promotore come Ente capofila presso i Comuni compresi nel Polo distrettuale “C” che comprende una popolazione di circa 107.109 abitanti , per rispondere al bando del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del Mare, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 239 del 12 \10\2016 per un programma sperimentale Nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa lavoro per la promozione di misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo del Collegato ambientale, con scadenza 10 gennaio 2017.

Sarebbe molto importante rispondere a questo bando per il finanziamento di progetti diretti ad incentivare iniziative di mobilità sostenibile, mobilità condivisa e mobilità collettiva, incluse iniziative di piedibus, di car-pooling, di car sharing, di bike pooling, iniziative di bicibus per realizzare percorsi protetti per spostamenti, di tipo collettivo o singolo, per percorsi guidati tra casa e scuola, per la creazione di laboratori e uscite didattiche con mezzi sostenibili, per la realizzazione di programmi di educazione e sicurezza stradale , per la riduzione del traffico e dell’inquinamento.

La mission del Ministero con questo bando comprende anche infomobilità con applicazioni informatiche avanzate che mirano a fornire servizi innovativi per la gestione del traffico nei diversi modi di trasporto con una riduzione della sosta degli autoveicoli in prossimità degli edifici scolastici o delle sedi di lavoro ma soprattutto mira a contrastare tutti quei problemi derivanti dall’ inquinamento ambientale causato dalle polveri sottili disperse nell’aria dovuti all’uso degli autoveicoli, per una sicura riduzione della percentuale di CO2 e di PM10 e PM 2,5 nell’ aria. Ecco perché questo bando del ministero dell’ambiente, a mio avviso, anche con l’ausilio di incentivi, come i buoni mobilità, potrebbero finalmente incentivare tutti i cittadini e educarli ad una vera formazione ed attenzione alla salvaguardia della salute pubblica.

Questo tipo di riconoscimento, oramai molto diffuso su molte realtà cittadine, incentiva tutti i lavoratori ad utilizzare mezzi ecosostenibili , biciclette, car shering, ecc. per recarsi a lavoro, contribuendo cosi ad abbattere i costi annuali di trasporto privato. Considerato altresì, che il Comune di Sora, per primo ha aderito, nella nostra provincia al “ Patto dei Sindaci” a Bruxelles pianificando, con il Paes le azioni possibili per la promozione della salvaguardia ambientale , rispondendo a questo bando, cofinanziato al 60% dal Ministero per un totale dei costi ammissibili, di concerto con gli altri comuni, si potrebbe intraprendere, con una progettazione innovativa efficiente ed efficace su tutto il territorio, un vero programma operativo di salvaguardia della qualità ambientale».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
ANNUNCI GRATUITI
Menu
Ciociaria24 Verdana Srl 800-090501 info.ciociaria24.net