7 settembre 2011 redazione@sora24.it
LETTO 352 VOLTE

Messaggio del Vescovo per la Giornata Diocesana della Scuola 2011

Carissimi fratelli e sorelle in Cristo, il prossimo 11 settembre, a pochi giorni dall’inizio dei nuovo anno scolastico, tutte le nostre Comunità celebreranno l’annuale Giornata di preghiera per la Scuola.

Si tratta di un’occasione preziosa che ben si inserisce nel cammino pastorale che per quest’anno abbiamo indicato per tutta la nostra Diocesi nel Convegno dello scorso mese di giugno: Eucarestia, dono sempre da riscoprire”.

Si tratta, infatti, di riscoprire e valorizzare l’Eucaristia nella vita della comunità cristianaanche attraverso uno sforzo di trasformazione di tutte le nostre azioni.

Non si tratta solo di chiederci: quali comportamenti richiede da noi il fatto che abbiamo celebrato l’Eucaristia?

La domanda giusta è: che tipo di uomo viene generato dalla celebrazione dell’Eucaristia?

E’ il Signore risorto che agisce nell’Eucaristia; è il suo Spirito che ci viene trasmesso e che riordina dentro di noi pensieri, sentimenti, desideri, decisioni.

Se usciamo dall’Eucaristia rinnovati, questo cambiamento dovrà pure esprimersi in comportamenti concreti; quali? Come possiamo descrivere la novità eucaristica?

Ecco allora il tema che quest’anno ‑nel decennio dedicato all’educazione‑ propongo per la preghiera e la riflessione in questa Giornata: “DALL’EUCARISTIA LA GIOIA DELL’EDUCARE”.

Di fronte alle tante tensioni ed incertezze che riguardano il mondo della scuola, di fronte alle varie sfide che riguardano “l’emergenza educativa,”, come comunità cristiana siamo invitati a far scaturire da un’Eucaristia pienamente celebrata e vissuta quella GIOIA che significa passione, entusiasmo, coraggio, fiducia per rilanciare il grande obiettivo dell’educazione delle giovani generazioni.

Invito, perciò, il ricco e variegato mondo della scuola in tutte le sue componenti, le nostre famiglie e soprattutto ciascuna delle nostre comunità ecclesiali e sociali a stringere un autentico patto educativo, che sappia ridare slancio alla progettazione ed alla costruzione di un futuro carico di speranza per tutti i nostri figli.

L’intercessione materna di Maria sostenga tutti coloro che, con generosità e passione, direttamente si impegnano nella scuola ed insieme anche tutti coloro che, con la preghiera e la testimonianza della vita, si sforzano di far emergere la grande gioia di accompagnare i nostri figli verso i grandi traguardi della loro vita.

Filippo Iannone

Commenti

wpDiscuz
Menu