12 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 366 VOLTE

Migliorelli (Pd): Siamo vicini ai dipendenti dell’Aipes di Sora

Sui servizi sociali la giunta Polverini sta giocando un po’ troppo. Nel 2011 furono stanziati 300 milioni di euro, quest’anno soltanto 40 per una differenza di 260 milioni di euro in meno rispetto l’anno precedente. La regione Lazio invece di tagliare sui servizi essenziali alla persona dovrebbe fare un attenta valutazione su dove ridurre i costi. Ricordo che nel mese di gennaio altri 12 nuovi direttori generali sono stati nominati, producendo spreco e distrazione di risorse impegnate su politiche sociali già duramente tagliate, questo ripeto che non va bene. I servizi sociali devono essere salvaguardati più di ogni altra cosa.

La riduzione di più della metà dei finanziamenti in favore dei piccoli Comuni (al di sotto dei 2.000 abitanti) determina una sofferenza per gli interventi di assistenza domiciliare, e soprattutto non consentirà più di garantire i servizi di trasporto, particolarmente necessari viste le notevoli difficoltà di collegamento e la carenza di una efficace rete di comunicazione con i maggiori servizi sociali e socio sanitari. Il Partito Democratico è vicino ai 27 dipendenti dell’Aipes di Sora, ente capofila sui servizi sociali dei 27 comuni del comprensorio sorano.

Siamo preoccupati dal forte ritardo che la Regione Lazio sta mettendo a liquidare i 4 milioni  di euro pregressi, di cui oltre un milione già anticipato dall’Ente. Sono delle falsità le dichiarazioni della regione Lazio sullo stanziamento di milioni di euro per i Servizi Sociali. Saremo al fianco della Cgil Fp e dei lavoratori martedì 17 al presidio di protesta davanti al Comune di Sora.

Commenti

wpDiscuz
Menu