25 luglio 2014 redazione@sora24.it
LETTO 869 VOLTE

Morto per tumore ai polmoni causato da fumo: 970 mila euro di risarcimento alla famiglia

Una sentenza che farà sicuramente discutere. Il provvedimento, tra l'altro, è già esecutivo.

È una sentenza che fa discutere quella emessa dal giudice civile di Milano Stefania Illaretti, con cui ha condanna la British American Tobacco s.p.a. (già Ente Tabacchi) a risarcire con una cifra poco inferiore al milione di euro (970mila) i familiari di un 54enne stroncato alcuni anni fa da un tumore ai polmoni.

Secondo quanto riportato da Il Messaggero (clicca qui), «Non può dubitarsi del nesso causale tra l’attività di assunzione di tabacco e l’evento morte», in quanto l’uomo ha fumato qualcosa come un milione di sigarette in 40 anni (in media un pacchetto e mezzo al giorno). Il provvedimento, a quanto pare già esecutivo, si fonda sull’attività di commercializzazione delle sigarette, ritenuta «pericolosa» e sul fatto che prima del 1991 non veniva indicato sui pacchetti il rischio cancerogeno provocato dal fumo.

Commenti

wpDiscuz
Menu