30 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 156 VOLTE

MOTOMONDIALE: GP OLANDA. STONER NEL FINALE METTE TUTTI DIETRO PER LA POLE

ASSEN (OLANDA) (ITALPRESS) – Un giro a due minuti dalla fine consegna a Casey Stoner la pole position nel Gran premio d’Olanda, la terza per il campione del mondo della Repsol Honda HRC che beffa, cosi’, il compagno di squadra Dani Pedrosa che se la sentiva gia’ in tasca. Questo perche’ la pioggia arriva a disturbare le qualifiche della classe regina dopo un quarto d’ora dall’inizio. Il tempo per tutti i migliori di effettuare una mezza dozzina di giri veloci. Il piu’ veloce di tutti è, appunto, il catalano della HRC con 1’34“286. La pioggia compare e scompare e i tempi degli inseguitori sembrano non avvicinarsi a quelli di Pedrosa, almeno fino a quando a 120” dal termine Stoner non lo migliora di circa mezzo secondo, fermando i crono sul 1’33“713. Lo spagnolo prova a replicare, migliorandosi, ma rimanendo 115 millesimi piu’ lento. A chiudere la prima fila, la Yamaha ufficiale di Jorge Lorenzo. Il leader del mondiale c‘è e non sembra aver intenzione di dare strada nemmeno in gara all’australiano dal quale accusa un ritardo i 0“288. In seconda fila, a sorpresa, si issa Stefan Bradl. Il campione del mondo della Moto2, infatti, porta la sua Honda del team di Lucio cecchinello a soli 34 millesimi dal mallorchino. Piu’ staccate, invece, le due Yamaha che completano la seconda fila. Cal Crutchlow con quella “sat” del Monster Tech, infatti, è a oltre sette decimi da Stoner, mentre Ben Spies, con quella ufficiale del Factory Racing è a 931 millesimi. Terza Yamaha di fila con quella Tech 3 di Andrea Dovizioso che apre la terza, con 0“985 dalla pole. Il forlivese, pero’, se non è riuscito ad ottenere un giro veloce, ha mostrato di avere un ritmo gara molto buono e quindi non è difficile pronosticarlo tra i protagonisti della lotta per una posizione di rilievo. Ad un secondo Alvaro Bautista. Lo spagnolo della San Carlo Honda Gresini, paga una caduta proprio nel finale. A chiudere la terza fila, infine, Nicky Hayden con la prima delle Ducati GP12 ufficiali. Il campione del mondo 2006 è a soli 29 millesimi da Bautista, ma ben tre decimi davanti al compagno di squadra Valentino Rossi, decimo, che scatterà, quindi, dalla quarta fila a 1“344 da Stoner.

Fonte: www.italpress.com

Commenti

wpDiscuz
Menu