5 dicembre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 493 VOLTE

Movimento CI SIAMO: “E’ un atto antidemocratico la denuncia ricevuta dalla maggioranza consiliare”

Riceviamo e pubblichiamo qui di seguito il comunicato del Movimento CI SIAMO in risposta alle dichiarazioni del gruppo di maggioranza del Comune di Sora (clicca qui per leggerle).

“Acquisire un’immunità all’eloquenza è della massima importanza per i cittadini di una democrazia”
Bertrand Russel

RISPONDIAMO ALLA PROVOCAZIONE DEL GRUPPO DI MAGGIORANZA E NE RIPETIAMO ALCUNI PASSAGGI.

“… Ci siamo già affidati alla Magistratura per denunciare alcuni di questi espliciti attacchi ingiuriosi ma, mentre la legge sta facendo il suo corso, ci teniamo a ribadire che il gruppo di maggioranza è coeso ed è al fianco del Sindaco Tersigni. …”

Ci hanno denunciato, ma LORO non conoscono il nome della nostra associazione: CI SIAMO. Ci conoscono tutti, ma LORO non sanno chi è CI SIAMO. Chiediamo spiegazioni nei nostri comunicati facendo riferimenti a determine e delibere e LORO cascano dalle nuvole sui particolari perché non li conoscono. In 30 mesi in cui hanno occupato le “comode” sedie dell’aula consiliare hanno una media di 3 o 4 parole a Consiglio e tutte ripetitive e di una noia mortale: PRESENTE. Poi si addormentano sul banco come i bambini dell’asilo, svegliati ogni tanto dalle urla del loro capo. Vanno in giro con la fascia tricolore e c’è una legge dello Stato (art. 50 comma 12 D. lgs 267/2000 e GU 270 del 18/11/98) che glielo vieta (unica eccezione il matrimonio) e nello Statuto Sorano non vi è nessun articolo che lo autorizza (art. 4), ma di questo ne risponderà il Sindaco Tersigni, visto che è il suo distintivo e che solo con autorizzazione protocollata può in sua mancanza essere messo UNICAMENTE dal vice-sindaco.

STIAMO PARLANDO DI UNA MAGGIORANZA… silenziosa… CHE INVECE DI DIFENDERSI DALLE ACCUSE DI ARROGANZA, PER UN CONSIGLIO COMUNALE STRAVOLTO PER AVER IMPEDITO IL DIBATTITO SU PUNTI SPINOSI COME GLI ALLOGGI POPOLARI E LE ASSUNZIONI DEI VIGILI, PREFERISCE PRENDERSELA CONTRO UN’ASSOCIAZIONE CON CUI SI E’ RESA CONTO DI NON POTER VENIRE MAI A PATTI E QUINDI TEMUTA E SOLO DA DENUNCIARE.

Noi del Movimento Ci Siamo da una parte siamo rattristati per le ultime vicende che si collegano tra loro per via di un unico elemento comune: LA VOLONTA’ A SORA DI REPRIMERE IN TUTTI I MODI L’AVVERSARIO, CHE SIA QUESTO DI OPPOSIZIONE O CHE SIA UN’ASSOCIAZIONE O CHE SIA UN SEMPLICE CITTTADINO. Dall’altra siamo orgogliosi per aver avuto con la denuncia l’attestato che il nostro Movimento a Sora non si è mai sporcato le mani e mai se le sporcherà con una Giunta da cui è meglio in questi tempi stare lontano. Parliamo soprattutto di correttezza nelle procedure, nei progetti, nei Bandi, nelle convenzioni. Come per esempio per le strutture sportive, dove da PADRONI (perché fatte con i nostri soldi) siamo diventati, grazie a Tersigni e Petricca, OSPITI (paganti) dei loro amici gestori. Ma qui ci saranno novità…

“… Nell’articolo pubblicato sul web, sono citate le modalità di gestione dell’iniziativa da parte di una società inesistente che non è quella incaricata della effettiva gestione dell’iniziativa che è la PMG Italia. Insomma, un altro esempio di approssimazione e pressappochismo … È davvero vergognoso che non ci si documenti accuratamente prima di rilasciare dichiarazioni pubbliche! …”

RIDICOLI: la società che definiscono “inesistente” è la MGG ITALIA SPA ed è il nome presente nel comunicato del 28/11/2013 sul sito web del Comune di Sora, noi lo abbiamo preso da lì. HANNO PROPRIO RAGIONE: è davvero vergognoso che non ci si documenti.

CI HANNO DENUNCIATO E LO DICONO ANCHE CON SODDISFAZIONE. Ma non bastava darci qualche risposta, a noi ma anche a tutta la città che ci segue e che si interroga anche lei? Ma i nostri dubbi NESSUNO li ha mai chiariti. Perché il Sindaco Tersigni NON ci ha mai provato? I dubbi se non contestati diventano certezze… CHI TACE ACCONSENTE! Senza contare le decine e decine di Richieste agli Atti per il 100% negateci. Risposte semplici, per quel dialogo di cui si vantano (non a ragione), su un Auditorium che ancora non riescono ad aprire, per un Ufficio Turistico che compie tra poco un anno, mai aperto e mai cancellata una determina che potrebbe (se non lo ha già fatto) far pagare in qualsiasi momento 5.000 euro al presidente di una Sorattiva, che prende soldi dalle tasse degli ambulanti e non si capisce perché NON PUO’ ORGANIZZARE LA PROSSIMA MOSTRA DELL’ANTIQUARIATO, visto che ha sempre organizzato il mercatino domenicale, ma per farla il Comune deve pagare a Diego Catenacci con Terra Volsca una somma compresa in 11.000 euro (del. 351 del 28/11/13)… Ci vogliono denunciare anche per questo o magari sono capaci di dare una loro versione?

Siamo un’associazione, ma anche sorani e abbiamo tutti i diritti per avere soddisfazione (quella vera) ai nostri quesiti. Altrimenti la denuncia ha il sapore stridente del “BAVAGLIO”. E fatta da chi ha più potere assume un significato ancora più forte, rasentando la minaccia. E dire che in questi mesi di minacce ne abbiamo subite tante: dall’impossibilità di pubblicare più sui giornali locali (andavamo al ritmo di una pagina ogni 3 o 4 giorni e poi di punto in bianco NIENTE PIU’) alle intimidazioni a chi ci ha registrato il nostro Blog (due poliziotti che hanno poi ritrattato), dagli incontri per strada con il solito “attento” finale all’ultimo vergognoso atto: LA DENUNCIA.

Ma noi non ci fermiamo, noi sappiamo di stare nel giusto e dove vediamo una nota stonata ci parte da dentro la voglia di correggerla per farne una musica migliore. Il punto è tutto qui, una musica migliore perché Sora merita di meglio e di suonatori strampalati non se ne può più… dei loro silenzi e delle loro denunce stonate.

Press Release del Movimento Ci Siamo a cura di Roberto Iacovissi (speaker Ci Siamo)

Commenti

wpDiscuz
Menu