25 maggio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 1.598 VOLTE

NAPOLI – I Tedeschi sullo stabilimento Whirlpool partenopeo: “E’ il migliore”. Altro che Camorra…

Quando si parla di Napoli, come dice Federico Salvatore, lo si fa pensando ad una città che puzza di ragù, malavita, pizza margherita e quant’altro. Denigrare il popolo partenopeo è lo sport preferito di mezza Italia, ma per fortuna i napoletani hanno le spalle larghe e ogni tanto si prendono qualche importante rivincita. Come quella illustrata in un comunicato ufficiale giunto poco fa in redazione, che riportiamo fedelmente di seguito non nascondendo un pò di orgoglio nazionale.

” In occasione della visita del neo presidente Josè Drummond, lo stabilimento Whirlpool di Napoli si fregia del riconoscimento che l’istituto tedesco assegna valutando sicurezza, durata e robustezza degli elettrodomestici. Drummond:«Una prova ulteriore della bontà del nostro sistema produttivo»”
Lavatrici con standard qualitativi da tecnologia tedesca, ma made in Napoli, più precisamente nella fabbrica Whirlpool di via Argine. È in questo stabilimento, infatti, che sono prodotte le prime lavatrici (modello Ecostyle per il marchio Bauknecht e Carisma per il marchio Whirlpool) ad aver ottenuto la prestigiosa certificazione di qualità TUV (www.tuv.com).

Il riconoscimento da poco arrivato dalla Germania coincide con la prima visita, oggi 25 maggio, nello stabilimento campano del neo presidente Whirlpool EMEA, il brasiliano Josè Drummond, che dichiara: «La certificazione TUV è una prova ulteriore dell’attenzione che il personale dello stabilimento di Napoli riserva al fattore qualità, pienamente convinto e capace di applicare con successo i principi del Whirlpool Production System (WPS) ai processi lavorativi. Un riconoscimento di questo tipo costituisce il miglior esempio di come il WPS impatti sui valori aziendali influenzando in maniera determinante la scelte per gli acquisti dei consumatori». Il programma di Drummond a Napoli prevede la visita degli impianti e l’incontro con i dipendenti.

La TUV è un’organizzazione di soggetti indipendenti e specializzati nell’analisi sicurezza, durata, e robustezza dei prodotti più diversi. Tutte le auto tedesche, ad esempio, sono certificate TUV, marchio che rappresenta una garanzia per il consumatore. Il protocollo della certificazione TUV per le lavatrici a carica frontale prevede test molto selettivi. La fabbrica di Napoli è stata interessata dall’audit dei tecnici TUV e nove lavatrici sono state sottoposte ai test nel laboratorio TUV in Renania, dove hanno funzionato per sei mesi e per oltre 2mila 500 cicli seguiti dall’organizzazione Global Product Development di Whirlpool. Anche elementi come sportelli, cassetti e bottoni sono stati sottoposti agli stress test più impegnativi. Un elettrodomestico certificato TUV è garantito per oltre 10 anni per durata, qualità, affidabilità e robustezza.

«Lo scorso anno la fabbrica di Napoli è risultata la migliore fra i 66 siti di Whirlpool nel mondo per engagement -ricorda Davide Castiglioni, vice president Manufacturing di Whirlpool EMEA-: il nostro personale ha recepito e messo in pratica con grandi risultati i principi del WPS. Un riconoscimento come la TUV è motivo di orgoglio per noi, oltre che la dimostrazione che a Napoli sappiamo lavorare su livelli qualitativi riconosciuti dalle più prestigiose istituzioni internazionali».

Whirlpool EMEA e Whirlpool Corporation Con circa 11mila 500 dipendenti, una presenza sui mercati di oltre 30 Paesi europei e siti produttivi in sette Paesi, Whirlpool Europe, Middle East & Africa (EMEA) è una società interamente controllata da Whirlpool Corporation, l’azienda leader a livello mondiale nella produzione e commercializzazione di grandi elettrodomestici.

httpv://youtu.be/OdR7Na1QFDQ

Commenti

wpDiscuz
Menu