5 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 361 VOLTE

Obama schiaffi a Monti e all’Europa (di Sacha Sirolli)

Obama bacchetta l’Italia (tar) tassata di Monti e l’Europa del rigore. La Casa Bianca dice: “Interventi insufficienti, così la crisi peggiora”. Per il presidente degli Stati Uniti, in piena campagna elettorale, le misure anticrisi stabilite dall’Europa non bastano, servono altri interventi perché “ i mercati restano scettici sulle mosse Ue”. Insomma la ricetta basata sulle lacrime e sangue del professor Monti in Italia e più in generale sul rigore teutonico dei conti fortemente promossa in Europa dal cancelliere tedesco Angela Merkel non piacciono a Obama. Che oltreoceano manda un messaggio improntato sulla crescita più che sul controllo dei conti. Insomma mentre gli Usa chiedono di fare di più cresce l’allarme per gli istituti di credito spagnoli. La Spagna dopo la Grecia potrebbe creare un effetto domino e la caduta dell’eurozona preoccupa e non poco gli Stati Uniti che nel Vecchio Continente hanno da sempre un “mercato importante”. Basterà l’apertura di Barroso il quale ha confermato che serve un segnale dall’unione economica e lo spiraglio della Merkel con la Germania che però ribadisce il suo no agli eurobond? Chissà. Intanto in Italia la crisi economica a causa dei rincari di quest’anno probabilmente raggiungerà il suo apice a settembre, in coincidenza della seconda rata dell’IMU sulla prima casa.

Il direttore responsabile di Sora24-SACHA SIROLLI

Commenti

wpDiscuz
Menu