giovedì 15 maggio 2014 redazione@sora24.it

Ospedale di Sora: ecco cosa dicono a Latina. Allora, qual è la verità?

A Latina dicono cose drammatiche. Da noi è tutto rose e fiori. Dov'è la verità?

L’ospedale di Sora sarebbe destinato alla chiusura. Rimarrebbero in piedi le unità complesse di Oncologia, Radioterapia e Medicina. Forse qualche posto in lungodegenza. “Hai fatto la scoperta dell’acqua calda”, potrebbero affermare in molti. La differenza è che in questo caso tali parole sarebbero uscite dalla bocca di un pezzo grosso, un professore per intenderci. Tali indiscrezioni arrivano da Latina.

Non è tutto: il piano regionale prevederebbe un poderoso rafforzamento del Santa Maria Goretti, l’ospedale del capoluogo pontino, che quindi consoliderebbe la sua posozione di nosocomio principale di tutto il basso Lazio. Dunque, anche se i pezzi di Sora venissero suddivisi tra Frosinone e Cassino, per questi ultimi nosocomi non si tratterebbe di un potenziamento bensì di un semplice allungamento dell’agonia, proprio come anticipammo con l’articolo sul “cannibalismo”.

Le notizie appena riportate sono totalmente diverse da quelle che diffondono i politici locali. Dalle nostre parti leggiamo del salvataggio di Alatri, di nuovi medici in arrivo a Sora e quant’altro. A Latina ci danno per spacciati. Potrebbe essere che “i nostri” stanno temporeggiando, magari nella speranza di limitare le perdite fino alla fine del mandato per poi scaricare il barile su chi verrà dopo. Oppure potrebbe essere che la partita vista dai pontini è esageratamente catastrofica per noi. In ogni caso, la domanda, relativamente ai due punti di vista appena menzionati, è una: qual è la verità?

Commenti

wpDiscuz