13 marzo 2014 redazione@sora24.it
LETTO 333 VOLTE

Ospedale di Sora, il Dott. Gianfranco Lilla: «Ci vuole un policlinico virtuale, come voleva Mirabella»

«Ho partecipato a ben due manifestazioni in difesa dell’ospedale nel recente passato e, in entrambi i casi, con scarsa partecipazione popolare…e/o degli addetti al lavoro. Più volte è stata effettuata la raccolta firme ( nel nostro studio ne raccogliemmo oltre mille ) ma senza risultato alcuno. E’ in atto la revisione spesa della sanità regionale ed i margini sono alquanto ridotti per il nostro Ospedale. Si rimpiange, invece, l’improvvisa scomparsa del Direttore generale Carlo Mirabella che aveva portato avanti un progetto per il “polo unico ospedaliero ” provinciale che non significava mantenere “solo” l’ospedale di FR ma inserire tutti gli altri ( Sora-Cassino-Alatri ) in un’unica entità che avrebbe, in automatico comportato l’estensione di DEA di 1°livello anche Sora. Purtroppo l’exitus improvviso dell’ex direttore fece insabbiare tale eccellente proposito. Ed è proprio da qui che bisogna ripartire: un polo unico ospedaliero in una sorta di policlinico virtuale (Frosinone-Sora-Cassino-Alatri ) con specialità differenziate senza doppioni e nell’ambito di un DEA unico di primo livello, mantenendo strutture di servizio ove manchi il reparto effettivo. Pronto soccorso organizzato in modo decoroso in tutti e quattro gli ospedali con relativi reparti di osservazione breve. Un modo per conciliare la revisione spesa con un livello di assistenza che, potenzialmente, potrebbe essere nettamente superiore all’attuale con ospedali separati e senza futuro».

Dott. Gianfranco Lilla

Commenti

wpDiscuz
Menu