12 giugno 2014 redazione@sora24.it
LETTO 547 VOLTE

Ospedale di Sora: quella lettera «firmata dal Direttore sanitario Roberto Testa…»

Se è vero che “verba volant, scripta manent”, allora il S.S. Trinità si può salvare. Abbiamo le prove, ma evidentemente chi di dovere fa finta di niente. Con nota del 07/05/2014, prot. n° 193/DS, classificata urgente, avente come oggetto “Criticita’ personale medico S.C. ORL Polo B, S.C. Ortopedia Polo C e D – attivazione mobilita’ d’urgenza”, firmata dal Direttore sanitario Roberto Testa, indirizzata al Direttore facente funzione del Dipartimento Scienze Chirurgiche e per conoscenza ai Responsabili Sanitari dei Poli B, C, D, ai Responsabili delle Ortopedie Polo C e D e ORL Polo B e D, si chiedeva al destinatario “di procedere a mobilità d’urgenza con il criterio della rotazione del personale dirigente medico delle rispettive specialità”.

Come espressamente riportato nella nota, la rotazione di personale riguardava “le strutture indicate in oggetto, anche con sospensione temporanea dell’attività di ricovero”. Chiaro quindi il riferimento al reparto di Ortopedia e Traumatologia del S.S. Trinità, che però, è notizia di questi giorni, è destinato alla chiusura. A questo aggiungiamo anche il rischio chiusura di altri importanti reparti del S.S. Trinità. Ci chiediamo: perché a distanza di oltre un mese quella nota è rimasta lettera morta? Ma soprattutto, chi rema contro il S.S. Trinità?

Gianluca Paesano
Segretario Psi

Commenti

wpDiscuz
Menu