18 giugno 2014 redazione@sora24.it
LETTO 766 VOLTE

Ospedale SS. Trinità: resoconto del consiglio con i 27 sindaci del Distretto C

Si è svolto questa mattina, presso l’atrio dell’ospedale SS Trinità di Sora, il Consiglio comunale straordinario, urgente e congiunto alla presenza di tutti i 27 sindaci del distretto sanitario C e di tanti cittadini del comprensorio. Erano presenti alla seduta dell’assise anche il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, in rappresentanza della Conferenza sanitaria provinciale, il commissario straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi e don Antonio Lecce in rappresentanza del Vescovo, Monsignor Gerardo Antonazzo.

La seduta consiliare si è svolta in maniera pacifica e costruttiva, hanno preso la parola i sindaci, il personale del nosocomio, i sindacati e l’onorevole Mario Abbruzzese, unica presenza per la Regione Lazio. Il governatore Zingaretti, proprio tramite il consigliere regionale, ha fatto sapere che è disponibile ad un incontro con i Sindaci presso la sede istituzionale della Regione Lazio per discutere sul problema del SS Trinità di Sora. La seduta è terminata con la lettura di un documento inviato al governatore e al prefetto di Frosinone, approvato all’unanimità dai presenti e in cui si manifesta la volontà di difendere la struttura sanitaria sorana. In particolare si chiede a Zingaretti di garantire la classificazione di DEA di 1° livello con annesso polo specialistico.

“Questa classificazione – spiega il Sindaco di Sora Ernesto Tersigni – garantirebbe la presenza di una serie di reparti indispensabili per fornire una adeguata assistenza sanitaria al vastissimo bacino di cittadini del territorio. Ringrazio tutti coloro che stanno partecipando alla protesta pacifica indipendentemente dalla loro appartenenza politica e ringrazio i commercianti del territorio che oggi, con il gesto simbolico delle serrande abbassate, hanno dimostrato il loro interessamento e la loro solidarietà per la difesa del nostro ospedale”.

In attesa della definizione di un incontro ufficiale con il governatore il primo cittadino di Sora continuerà lo sciopero della fame e gli altri sindaci dei 27 comuni del distretto C continueranno accanto a lui la battaglia per il sacrosanto diritto alla salute dei cittadini del comprensorio.

Intanto, anche il dottor Augusto Vinciguerra, presidente dell’associazione dipendenti ospedalieri, si è unito alla protesta del sindaco Tersigni con lo sciopero della fame e delle sete. “Un gesto forte – ha detto il dottore – ma per un obiettivo altrettanto importante: scongiurare la chiusura del nostro ospedale”.

Sora, 18/06/2014

I SINDACI DEI COMUNI DI:
Alvito, Arce, Arpino, Atina, Belmonte Castello, Broccostella, Campoli Appennino, Casalattico, Casalvieri, Castelliri, Colfelice, Fontana Liri, Fontechiari, Gallinaro, Isola del Liri, Monte San Giovanni Campano, Pescosolido, Picinisco, Posta Fibreno, Rocca D’Arce, San Biagio Saracinisco, San Donato V.C., Santopadre, Settefrati, Sora, Vicalvi, Villa Latina.

Commenti

wpDiscuz
Menu