17 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 384 VOLTE

PAESANO (PSI) su vicenda AIPES: “Pontone Gravaldi scarica le colpe sulla Regione Lazio”

Il Comune di Sora, inspiegabilmente assente all’incontro tra l’Aipes e le sigle sindacali (Cgil Fp e Usb lavoro) per cercare di sbloccare la vertenza che vede le lavoratrici delle cooperative non percepire lo stipendio da sei mesi ed in più costrette ad anticipare i soldi per svolgere il loro lavoro di assistenza, per bocca del consigliere delegato Pontone Gravaldi si smarca, scaricando le colpe sulla Regione Lazio, quindi sulla Polverini e sul centrodestra regionale, e minimizza sostenendo che “noi la nostra parte l’abbiamo fatta abbondantemente” e che “con i tempi che corrono e con la mancanza di liquidità alcuni mesi di ritardo sono fisiologici”.

Spiacenti, ma noi del PSI preferiamo ribaltare la tesi sostenendo che: con i tempi che corrono e con la mancanza di liquidità per molte famiglie alcuni mesi di ritardo sono inaccettabili. Altro che fisiologico! Come temevamo, la volontà politica di Tersigni di non nominare un assessore ai Servizi Sociali (anche lo stesso Pontone Gravaldi) sta dando i suoi amari frutti, e l’assenza all’incontro Aipes-sindacati è uno di questi. Se poi aggiungiamo che il consigliere delegato Pontone Gravaldi è in rotta di collisione con la sua stessa maggioranza, dubitiamo dell’ “abbondanza” della propria azione.

Invece, sul versante Aipes le condizioni per sbloccare la vertenza ci sarebbero tutte, visto che il Presidente dell’Aipes alle ultime elezioni regionali risultava candidato nella lista della Polverini, e che il Presidente dell’Assemblea dei sindaci Aipes ultimante risulta molto attivo anche su questo fronte e non solo per i PRUSST.
Auspicando una rapida soluzione della vertenza, annunciamo che martedì 17 luglio una delegazione del PSI di Sora parteciperà al presidio davanti al Comune organizzato dalla Cgil Fp e Usb lavoro a sostegno della lavoratrici.

Commenti

wpDiscuz
Menu