30 giugno 2014 redazione@sora24.it
LETTO 441 VOLTE

Partiti i lavori in Piazza Risorgimento a Sora. A seguire due interventi anche in via Costantinopoli

E’ stato attivato stamani 30 giugno 2014 il cantiere dei lavori per la ridefinizione degli ambiti stradali di Piazza Risorgimento e Largo San Lorenzo. L’intervento rientra nel “Piano Nazionale della Sicurezza Stradale” che prevede azioni sulle infrastrutture per circa 350mila euro ed è cofinanziato dal Ministero per i Lavori Pubblici.

I lavori, per un importo di 130 mila euro, sono stati consegnati il 23 giugno alla Ditta Ecostrade con sede ad Alvito.L’intervento era stato, tuttavia, posticipato vista la richiesta degli organizzatori del “Campionato Italiano under 23 La Ciociarissima” che si è svolta domenica 29 giugno.

Si tratta di un intervento importante per garantire la sicurezza sulle nostre strade in uno snodo molto trafficato del centro urbano – dichiara il Sindaco Ernesto Tersigni – Chiediamo ai residenti nel popoloso quartiere di San Lorenzo e Piazza Risorgimento di avere un po’ di pazienza così come ai residente nel tratto di lungoliri interessato dal rifacimento dei marciapiedi, perché ovviamente i cantieri partiti oggi causeranno disagi. Cercheremo di fare ultimare l’intervento in tempi brevi, nel frattempo ci scusiamo con la popolazione per le difficoltà arrecate dai lavori in corso”.

L’intervento prevede la costruzione di due rotatorie e la rivisitazione dei parcheggi laterali e centrali, nell’ambito di Piazza Risorgimento e Piazza San Lorenzo. Gli interventi saranno caratterizzate da elementi di arredo urbano quali la definizione delle stesse rotatorie, le “gocce” spartitraffico, gli attraversamenti pedonali con questi ultimi già sperimentati nei pressi del Palazzo degli Studi Simoncelli. L’intervento sarà inoltre qualificato da verde all’interno delle rotatorie, nelle “gocce” spartitraffico di Largo San Lorenzo e lungo l’asse congiungente le due rotatorie. A breve seguirà un analogo intervento su Via Costantinopoli, intersezione Via Ferri e Via Cellaro.

Commenti

wpDiscuz
Menu