lunedì 25 aprile 2016

Patto Sociale: «Presto in Consiglio Comunale sarà discusso il reinserimento nel mondo lavorativo di giovani sorani con notevoli disagi sociali»

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato di “Patto Sociale” a firma del dott. Serafino Pontone Gravaldi e del dott. Renato Berardinelli.

«Patto Sociale, stigmatizzando il fatto che in questi giorni l’attenzione sulle amministrative sia rivolta esclusivamente sui balletti delle alleanze elettorali, sta focalizzando tutto il suo impegno e lavoro sulla problematica, che presto approderà in consiglio comunale, di reinserimento nel mondo lavorativo di giovani sorani con notevoli disagi sociali, attraverso la gestione tramite cooperative di tipo B del Parco Valente una volta ristrutturato in collaborazione con Exodus, l’Università di Cassino e La Sapienza di Roma.

Con tale intervento pensiamo di abbattere quel muro che si è creato tra loro e la società, costituito da paure del “diverso”, da mancanza di valori a cui credere, dalla impossibilità a vedere un futuro da vivere. Noi invece crediamo in loro, pensiamo che possiamo dar loro una possibilità di riscatto, di dimostrare che messi nelle condizioni più idonee hanno quella sensibilità del rispetto delle regole della convivenza e di assunzione delle proprie responsabilità.

Per ultimo volevamo ribadire agli amici del Movimento 5 Stelle che su un quotidiano locale avevano avocato a loro la paternità dell’approvazione in Consiglio Comunale del Baratto Amministrativo, che a fine dicembre del 2014 Patto Sociale, per rientrare in maggioranza ha sottoscritto con il sindaco Tersigni un programma di fine legislatura che verteva sui seguenti punti:

  • Istituzione di un Assessorato ai Servizi Sociali
  • Microcredito e Baratto Amministrativo
  • Creazione di una Social Card Sanitaria per prestazioni gratuite di Rx, Ecografie e Fisioterapia
  • Reinserimento nel mondo lavorativo di giovani sorani con disagio sociale (Gestione parco Valente e Agricoltura Sociale)
  • Maggior attenzione alle problematiche infantili con il progetto CREIAMO IL FUTURO che comprende interventi sul miglioramento dell’obesità infantile riducendo il rischio di malattie cardio vascolari, tumori e diabete; sulla sicurezza a scuola, sull’alimentazione nelle mense prevedendo l’inserimento di educatori alimentari; sulla prevenzione dei disturbi dell’apprendimento e sulla disabilità infantile (a tal proposito all’inizio della legislatura abbiamo istituito in convenzione con il Cers il trasporto gratuito dei bambini con disabilità verso i Centri pediatrici di riferimento regionali tutt’ora attivo a costo zero per il Comune)».
DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
Menu
Ciociaria24