22 novembre 2011 redazione@sora24.it
LETTO 692 VOLTE

Piano scolastico provinciale, niente unione liceo classico-artistico. I genitori: “ci rivolgeremo al Tar”

“A costo di autotassarci ci rivolgeremo al Tar per annullare il dimensionamento scolastico provinciale”. Non mollano di un centimetro i genitori degli studenti del liceo classico di Sora. Immediatamente dopo la decisione presa dalla Provincia, nel consiglio di lunedì sera, che conferma in toto il primo piano scolastico (momentaneamente sospeso) e lascia il liceo classico da solo con una reggenza (preside in comune con più istituti), genitori e alunni del Simoncelli si ribellano al mancato accorpamento con il liceo artistico Valente. I genitori, anche tramite il neonato Comitato a difesa del liceo classico, promettono di adire alle vie legali contro il piano provinciale dell’assessore alla pubblica istruzione Gianluca Quadrini (Pdl). Gli studenti preparano nuove eclatanti manifestazioni a Sora dopo il pacifico corteo dal liceo classico al Comune della prossima settimana. Il loro scopo è chiedere al sindaco pidiellino di Sora Ernesto Tersigni e al suo ex collega in giunta provinciale Quadrini di ripensarci, e quindi di accorpare il liceo classico e il liceo artistico per garantire una presidenza (segreteria e soldi) e un futuro sia al Valente che al Simoncelli.

Il direttore responsabile di Sora24 – SACHA SIROLLI

Commenti

wpDiscuz
Menu