martedì 24 maggio 2016

Premiazioni Oasi dei Sapori Volley Cup: Sora sempre più capitale della pallavolo

Dopo un anno di intensa semina tra i campi più fecondi del territorio, ossia all’interno delle strutture scolastiche dove si formano le menti e i corpi del futuro, la società Argos Volley ha raccolto i frutti migliori dando una conclusione d’eccezione alla propria stagione. Con i “big” della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora ha centrato l’agognata promozione nella massima serie nazionale, con i più giovani ha portato in scena con un’incredibile riscontro, la terza edizione della competizione interscolastica di cui coach Maurizio Colucci ne è responsabile. Il torneo “Oasi dei Sapori Volley Cup”, frutto della sinergia tra la l’Argos Volley – in collaborazione con l’Agriturismo Oasi dei Sapori, che da il nome alla competizione – e gli istituti scolastici locali, è giunto alla sua terza finale disputata lo scorso sabato 21 presso il luogo “culto” degli appassionati della pallavolo bianconera, ossia tra le mura del PalaGlobo “Luca Polsinelli”.

Il progetto è stato ideato tre anni fa come piano di promozione di questa disciplina associata alla sana alimentazione attraverso una serie di incontri presso le scuole della media Valle del Liri dove i giocatori del club volsco hanno avuto la possibilità di conoscere gli studenti facendosi portavoce non solo di un’attività fisica che richiede passione e sacrificio, ma anche di valori universali come responsabilizzare i giovani attraverso la comprensione di regole sociali e civili, aumentare il senso di coesione, valorizzare le competenze individuali, nutrirsi bene e fare una vita sana.

Si è così arrivati alla realizzazione di questo mini-campionato iniziato con una prima fase interna alle scuole che hanno preso parte al progetto, seguita da una seconda che ha visto gli istituti a confronto, sino ad arrivare alla giornata conclusiva di sabato. A contendersi i trofei di questa finale sono state le migliori classi prime, seconde e terze delle scuole medie e i migliori primi e secondi delle medie superiori, preparati durante il corso della stagione dagli atleti della Globo nelle vesti di coach. In particolare, a sfidarsi sono stati: 2^B S. M. Baisi/Alighieri di Isola del Liri e 2^A S. M. Rosati di Sora, gara vinta da quest’ultimi per 2-1; il secondo match ha visto battagliare 2^A del Liceo Classico “V. Simoncelli” di Sora contro la 2^M del Polo Tecnico “C. Baronio”, con il bilancio in positivo per l’istituto classico che si è imposto per 2-1; la terza partita ha visto la 1^B S.M. San Rocco contro 1^C S. M. Rosati che si è aggiudicata la disputa sul 2-0; la quarta gara è stata invece giocata tra 1^B del Liceo Scientifico “L. Da Vinci” e 1^A del Liceo Classico “V. Simoncelli” e vinta da questi ultimi sul 2-0; il quinto e ultimo incontri di cartello ha invece visto la 3^A dell’I. C. M. S. G. C. battere la 3^A S. M. Rosati per 2-0.

Davvero tanta l’emozione del momento, soprattutto da parte dei giovanissimi che si sono mostrati agonistici, appassionati, ma soprattutto rispettosi di quei valori di cui l’attività-faro dell’Argos Volley si fa portatrice. La società volsca difatti, da sempre opera sul sorano tenendo a cuore il futuro, partendo proprio dai bambini passando per i ragazzi che hanno dato vita a questa terza edizione del torneo perché il club laziale non è solo volley professionistico – con tutti gli oneri e gli onori derivanti – ma è anche e soprattutto diffusione di un pensiero maturo, di uno stile di vita che mette in mostra attraverso gli atleti della serie A per arrivare sempre più nelle grazie dei giovanissimi, nel pieno rispetto dei loro ritmi evolutivi, valorizzando le competenze individuali orientate alla promozione di corretti e attivi stili di vita. Agli studenti è stata data la bella possibilità di conoscere un mondo vicino ma nuovo a loro, dove il senso di coesione sociale, di responsabilizzazione, di affermazione della propria individualità senza mai dimenticare il “gruppo”, avviene con l’impegno ma anche il divertimento della pratica sportiva. E il progetto si è evoluto grazie all’esperienza delle precedenti edizioni e alla pubblicità che da solo ha sviluppato nel comprensorio registrando quest’anno numeri davvero importanti quali: 1500 scolari, 62 classi medie, 33 superiori. Confermati gli istituti coinvolti negli anni passati, il torno ha raccolto nuove adesioni, come spiega la voce del docente Rocco Fraioli dell’I. C. di Monte San Giovanni Campano:

“Sono molto felice della partecipazione a questo torneo, non solo perché la mia classe ha portato a casa il successo nella categoria “terze medie”, ma per quello che i miei ragazzi hanno messo in campo grazie al vostro progetto: tanta aggregazione, comunione d’intenti, sacrificio e aiuto reciproco. Hanno avuto modo di praticare uno sport sano e pulito come la pallavolo, in un ambiente risonante come il PalaGlobo, seguiti e coadiuvati da uno staff d’eccellenza. Sono commosso dai risultati ottenuti e soddisfatto per quanto tutti abbiamo appreso. Spero vivamente di tornare il prossimo anno”.

Non solo chi vince sul campo esce entusiasta dalle mura del palazzetto di Via Ruscitto, perché a vincere davvero non sono state classi, scuole o alunni nello specifico ma la trasmissione e recezione di valori universali immersi in un contenitore di divertimento, cosicché anche la docente Lorenza Tonachella del Liceo Scientifico, secondo classificato, esprime la sua gratitudine all’associazione sorana: “Nonostante il mio gruppo non sia riuscito a vincere queste finali, siamo contenti della loro prestazione sentita e vivace. Quest’esperienza di confronto è stata assolutamente positiva per tutti, fonte di crescita e riflessione e ha spinto i ragazzi alla socialità e alla maturazione di ideali condivisi. Da ripetere assolutamente!”. Anche la stessa società Argos Volley esprime il suo congiunto soddisfacimento con i protagonisti istituzionali e lo fa attraverso la voce della dirigente Antonella Evangelista:

“Questo è il terzo anno che portiamo avanti un progetto in cui crediamo fortemente, come gli stessi partecipanti. Lo dimostra il livello raggiunto nelle partite di finale, ma anche quanto emerso nel corso delle altre fasi complementari e precedenti a questa. Con questa edizione abbiamo aggiunto ai nostri fedelissimi nuovi plessi, come il Liceo Scientifico di Sora e l’I. C. di Monte San Giovanni Campano. Tutte le scuole coinvolte hanno palesato grande entusiasmo e partecipazione: è stato un anno magnifico e importante per tutta la società che ha dimostrato e confermato il suo valore, sia dal punto di vista dell’esperienza tecnica dei giocatori che dello staff che ha seguito e portato avanti il programma. Possiamo dire fieramente che nelle scuole del comprensorio sono entrati dirigenti e staff della SuperLega. Coach Maurizio Colucci è stata l’anima dell’attività: lui è la pallavolo sorana, è l’allenatore che ha formato generazioni di pallavolisti e che è conosciuto negli istituti del territorio perché da sempre ha operato nell’ambito dell’attività motoria; a lui si deve la completa riuscita del progetto, per la pazienza, per la capacità di dialogare con i docenti, per la sua persuasività nel coinvolgere scuole e insegnanti. La nostra manifestazione vuole volare sempre più in alto e il prossimo anno vedrà i campioni della Serie A1 avvicinare i giovanissimi allo sport e diffondere i sani principi della cittadinanza attiva, che non può prescindere dalla consapevolezza di una sana competizione e del rispetto dell’avversario, nonché conoscenza dei propri mezzi. Un ultimo ringraziamento va alla famiglia Giannetti e all’Oasi dei Sapori, senza i quali tutto ciò non sarebbe stato possibile”.

coppa 1 coppa 5 coppa 6 coppa 7 coppa3

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
Menu
Ciociaria24