28 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 842 VOLTE

Presentata la nona edizione di “Corri Sotto le Stelle”

Una sede insolita, ma in mezzo alla gente, che si fermava e chiedeva, aprendo un dialogo di partecipazione. Un pubblico formato da esponenti di associazioni che condividono l’idea dello sport come fattore di sviluppo e come testimonial nobile di una città. Poi il Dott. Tatangelo e il Prof. Gemmiti, l’armonia incontra lo sport. I reporters dei media con riferimento provinciale e regionale. Un argomento di grande interesse ed attualità, quale tema del Convegno, illustrato da relatori all’altezza ed al livello di conoscenze del pubblico. Quanto sopra ha decretato il successo della presentazione, testimoniato anche dalle numerose e-mail inviateci.

Forti del prestigio conquistato in nove anni, forti dell’apprezzamento del CONI e della FIDAL, forti dell’appeal di una gara di livello europeo, forti del sostegno degli sportivi e di coloro che guardano più alla città che al prestigio personale, i Runners vanno avanti. Il Presidente del C.C. La Selva esprimeva bene il concetto della sinergia fra Amministrazione, privati e associazioni proponenti per costruire grandi eventi e razionalizzare gli interventi. Il Presidente del Consiglio Comunale Iula, inviato in rappresentanza del Sindaco a Roma per motivi di Istituto, esprimeva il suo compiacimento per i livelli sportivi raggiunti, per il tema trattato, per il progetto di riportare l’atletica sorana agli allori degli anni ’60 e la disponibilità dell’Amministrazione e sua personale a concertare eventi di contenuti di valori e di valore.

Il Presidente del Sora Runners, accoglieva l’invito del Pres. Iula dando la sua disponibilità alla collaborazione, all’incontro tra eguali e esponeva i contenuti della giornata dell’11 definita “Baby Run”, un pomeriggio tra giuoco e sport dedicato ai ragazzi, nella cornice degli spazi messi a disposizione dal Centro Comm. La Selva e della sera del 13, in cui Sora catalizza l’attenzione di tutta l’ITALIA sportiva con una gara che piaccia o non piaccia è tra le prime venti in campo nazionale. Il Presidente del Coni suggellava l’argomento inserendo nel discorso la necessità di infrastrutture sportive, che purtroppo a Sora hanno vistose carenze, e rivelava alcuni provvedimenti che l’Amministrazione sta studiando con il CONI stesso e concludeva sulla importanza di manifestazioni come Corri sotto le Stelle.

Con i due relatori, Roberto De Benedittis, responsabile sportivo dell’Ass. Libera e Simone Di Gennaro, Università di Cassino Dipartimento di Sociologia dello Sport, abbiamo potuto ascoltare una lectio magistralis di un altro livello, giusta premessa all’evento sportivo più importan del Basso Lazio. L’argomento trattato si riferiva a Loo sport nell’età evolutiva –Strumento di crescita fisica e psicologica. Venivano illustrati i particolari che partendo dallo sport come giuoco, la sua pratica incide sui livelli di socializzazione e sullo sviluppo della personalità nel rapporto fra se e gli altri; il ruolo centrale delle regole come elemento positivo in un contesto di rapporti condizionanti a volte, purtroppo anche in negativo; il diritto allo Sport, sancito dall’ONU, e dichiarato come un libertà essenziale.

Rodolfo Damiani

Commenti

wpDiscuz
Menu