27 ottobre 2012 redazione@sora24.it
LETTO 1.261 VOLTE

PRIMARIE PD – Giovanni Enrico Celli Catarinelli: “All’insegna del nuovo”

Ormai è da tanto che ci si interroga sul come improntare un NUOVO PERCORSO che possa una volta per tutte tirarci fuori da questa profonda crisi economico-sociale che ci attanaglia da decenni.

Sono fermamente convinto che i processi di sviluppo in grado di guidarci fuori da questa condizione a dir poco comatosa, debbano inevitabilmente essere stabiliti attraverso strategie innovative, frutto di una nuova progettualità, che attivino una effettiva discussione tra e con i territori. Strategie capaci appunto di stravolgere le piccole economie territoriali con nuove politiche economico-sociali, fondate tangibilmente sullo sviluppo delle REALI RISORSE, gettando le basi per una vera crescita.

Non siamo più nella condizione di affidare ad altri le sorti e le prospettive legate alla nostra realtà, in quanto siamo noi gli interpreti della NOSTRA STORIA e delle nostre tradizioni. Proprio in questo momento difficile dobbiamo farci carico delle necessità e priorità legate al nostro territorio e mediante uno studio metodico e approfondito, gettare le basi per la concretizzazione di un programma di crescita. Tale programma dovrà essere tale da interessare anche e soprattutto i territori circostanti, parti integranti di una progettualità capace di relazionare più realtà in un unico obiettivo comune.

Così facendo andremmo anche a ricostruire un dialogo in primo luogo tra la gente e il territorio e in conseguenza tra la gente ed i partiti, che non ricoprono più quel ruolo interlocutorio tipico della loro funzione, producendo un forte distacco tra la politica e la base.

Che ben vengano nuovi personaggi nel panorama politico italiano, poiché c’è bisogno di nuova linfa, nuove proposte, nuove prospettive, augurandosi però di non ritrovarsi ancora al cospetto di chi fa solo demagogia e che non aiuta di certo i processi legati allo sviluppo e alla reinterpretazione del sistema economico-sociale. Purtroppo oggi questa rimane l’unica strategia acquisita dai cosiddetti “nuovi” personaggi della politica italiana.

Non è certo con chi si avvale della sponsorizzazione di finanzieri speculatori dei paradisi fiscali delle Cayman che si interpreta il nuovo della politica!
Non è certo con chi crede che lo sviluppo sia un processo che tende a favorire le lobbies di cui fanno parte, che si intende il cambiamento!
Non è certo con chi ha la pretesa di rottamare tutto che si trova il rinnovamento, cercando di persuadere l’opinione pubblica con i medesimi e retorici discorsi demagogici, non curandosi di proporre NUOVE STRATEGIE di sviluppo.
Rottamare significa rinnegare il passato, quel passato costruito da personaggi come PERTINI, NENNI, BERLINGUER, BOBBIO, LOMBARDI… gente che ha fatto la storia vera e che ha dato lustro alla sinistra italiana.
Rinnovare è tutt’altra cosa!

Per combattere questo pseudo “nuovismo” accogliamo con grande soddisfazione l’impegno preso dal Partito Socialista Provinciale a sostegno dell’attuale segretario del Partito Democratico PIERLUIGI BERSANI alle prossime primarie, invitando lo stesso Partito Socialista ad un confronto costruttivo capace di considerare congiuntamente nuove strategie per il migliore svolgimento delle stesse primarie.

Segretario P.D. Sora
Arch. Giovanni E. Celli Catarinelli

Commenti

wpDiscuz
Menu