6 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 246 VOLTE

QUIRINALE, A TERREMOTATI EMILIA EQUIVALENTE SPESA PER RICEVIMENTO 1/6

ROMA (ITALPRESS) – “L’Amministrazione provvedera’ a versare” in un conto per le zone colpite dal terremoto “un importo pari alle spese sostenute” nel ricevimento dell’1 giugno scorso al Quirinale. Lo spiega il segretario generale della Presidenza della Repubblica, Donato Marra, in relazione alla richiesta avanzata dal Codacons di rendere pubbliche le spese sostenute per il ricevimento.
“Il costo del ricevimento nella versione originaria, gia’ ridimensionata rispetto alle precedenti edizioni in considerazione della difficile situazione economica del Paese, ammontava complessivamente a 199.470 euro, comprese le spese per il servizio, gli allestimenti e le coperture – riferisce Marra, secondo quanto riporta il sito del Quirinale -. Il successivo ulteriore drastico ridimensionamento del buffet disposto in segno di partecipazione ai lutti e alle sofferenze delle popolazioni colpite dal sisma non poteva esentare l’Amministrazione dall’obbligo di compensare le prestazioni gia’ eseguite, ma ha comunque consentito un ulteriore taglio di 6.000 euro grazie alla rinuncia ad alcuni compensi, compresi quelli relativi al recesso, da parte della ditta cui e’ stato affidato il catering”.
“La composizione del buffet definitivamente offerto ai partecipanti al ricevimento e’ stata la seguente – si legge ancora sul sito del Colle -: crostini, canape’s, panini, focaccine, formaggi (mozzarelle e ricotta del coordinamento ‘Libera’, provola, parmigiano), cous-cous di verdure del coordinamento ‘Libera’, frutta, bevande (vini del coordinamento ‘Libera’, prosecco, succhi di frutta, acqua minerale). Le provviste gia’ acquisite e rimaste inutilizzate sono state donate al Banco alimentare di Roma”.
“Si ricorda infine che tutti i partecipanti al ricevimento sono stati invitati ad effettuare un versamento in favore delle popolazioni terremotate su un conto corrente bancario del Segretariato generale della Presidenza della Repubblica dedicato allo scopo (IBAN IT 69K0100503366000000000801) – conclude Marra -. Su tale conto saranno versate altresi’ le offerte dei Consiglieri del Presidente e dei dipendenti. L’Amministrazione provvedera’ altresi’ a versare sul medesimo conto un importo pari alle spese sostenute, che sara’ finanziato con tagli di altre voci del
bilancio interno”.

Fonte: www.italpress.com

Commenti

wpDiscuz
Menu