giovedì 18 giugno 2015 redazione@sora24.it

Riscossione dei tributi: i chiarimenti del Sindaco sul caso Gosaf

Non è tardata ad arrivare la replica del Sindaco di Sora, Ernesto Tersigni, al comunicato stampa dell’opposizione sul caso Gosaf (clicca qui per leggerlo).

«È veramente preoccupante la facilità con cui questa opposizione riesce a dare informazioni distorte ai nostri concittadini. Ultima performance, quella sulla Gosaf, descritta in modo superficiale e approssimativo, che sta creando presupposti allarmanti per i contribuenti, in realtà inesistenti. Ci si meraviglia di come questa opposizione abbia potuto far passare il messaggio di essere “caduta dalle nuvole” sul problema Gosaf, quando, in tutti gli ultimi Consigli comunali è stato relazionato sul tema. Abbiamo sempre ritenuto opportuno tenere aggiornato il C.C. sullo stato del rapporto contrattuale con la società, a partire dal momento in cui sono emersi i primi problemi giudiziari dai quali sono nati anche quelli gestionali.

È indubbio la loro malafede alimentata da un mai sopito rancore che li porta ad una sterile contrapposizione verso questa amministrazione.

Tornando alla Gosaf, mi preme, non tanto per i superficiali oppositori (non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire) ma per i cittadini di Sora, rispondere in maniera puntuale e corretta a tutte le domande poste. Preliminarmente mi corre l’obbligo di manifestare la più ampia solidarietà al segretario comunale dott. Lorenzo Norcia atteso che, definire atto di natura politica la sua risposta ad una petizione presentata dai Lavoratori Socialmente Utili, senza indicare la persona delegata a ricevere i richiesti chiarimenti, significa voler trascinare nella dialettica politica chi ne è completamente estraneo, per il solo fatto di aver reso una risposta collettiva e pubblica ad una petizione collettiva che altrimenti non avrebbe potuto avere risposta per mancata comunicazione ai soggetti legittimati a ricevere risposta.

  1. La scelta della Gosaf SpA quale gestore della riscossione coattiva non è stata una scelta fiduciaria, ma il risultato di una gara pubblica, alla quale parteciparono numerose ditte, per cui l’incarico fu la conseguenza obbligata imposta dal raffronto delle offerte presentate, a seguito di gara indetta su linee guida elaborate dalla allora Giunta Comunale (Del. G.M. n° 207/2012, presenti tutti i componenti, Vittorio Di Carlo compreso).
  1. La scelta di affidare a società privata l’attività di riscossione coattiva dei tributi e di supporto all’Ufficio Comunale fu determinata dal comportamento gestionale tenuto da Equitalia Sud SpA (ritardi su riscossioni per circa 10 milioni di euro).
  1. Non è affatto vero che la Gosaf SpA ha arbitrariamente incassato soldi dei cittadini di Sora, perché sulla base del contratto stipulato la Gosaf ha incassato su conti correnti a lei intestati i versamenti fatti dai contribuenti per i tributi riscossi coattivamente. E’ vero che la Gosaf non ha tempestivamente riversato le somme affluite su detti c/c postali all’ente, per un totale di €36.852,92, di cui 17.488,57 incassati fino al 30/06/2014 ed € 19.364,35 dal 1/07/2014 ad oggi, ma è anche vero che a partire dal 1/07/2014 il Comune di Sora ha sospeso il pagamento del servizio di supporto (parliamo del medesimo contratto). Ad oggi, per farla breve, tutte le spettanze fatturate al comune dalla Gosaf fino al 31.03.2015 e non pagate sono pariad € 82.414,68, e di questi, € 36.852,92 sono oggetto di compensazione con i mancati riversamenti della riscossione coattiva, per € 22.000,00 ne è stata chiesta nota di credito, avendo contestato la non completa esecuzione del contratto, per € 23.561,76 la liquidazione è stata sospesa in attesa di conoscere l’esito della vicenda contrattuale Gosaf. E’ superfluo sottolineare che tutti i pagamenti fatti dalla Gosaf nei primi mesi di vigenza del contratto sono supportati da attività regolarmente espletate.
  1. Quanto alle accuse di mancata previsione di firma congiunta sulla gestione del conto corrente, essa deriva dal divieto imposto dalla legislazione sulla riscossione coattiva, perché il Comune non può effettuare la gestione diretta di essa riscossione non avendo al proprio interno nessun funzionario abilitato come Agente di riscossione. A seguito dei fatti intervenuti sulla Gosaf è stato invece attivato nuovo conto corrente intestato direttamente al Comune, con il consenso di Gosaf, come risulta da nota prot. N. 3763 del 29.01.2015. Mentre per la riscossione volontaria il conto corrente non è mai stato intestato a Gosaf, perché tutti i versamenti sono sempre stati effettuati su conto corrente postale intestato direttamente al Comune.
  1. Risulta che i dipendenti comunali autorizzati alla visure dei movimenti sui ccp hanno dovuto attendere qualche mese prima di poter accedere alla consultazione dei conti correnti a seguito della password scaduta.
  1. Per poter comprendere lo stato di ridotta capacità operativa della Gosaf è opportuno premettere che essa è dovuta alla presenza di una amministrazione giudiziale in corso. Tale Amministrazione giudiziale dovrebbe ultimare la sua gestione entro la prossima settimana. In tale situazione la risoluzione del contratto è una delle ipotesi in istruttoria tramite l’Avvocatura del Comune. Ma occorre tener presente che una tale scelta unilaterale potrebbe comportare una procedura talmente lunga da recare al Comune danni maggiori rispetto a quelli che finora sono stati evitati. Anche perché entro la prossima settimana l’Amministratore della Gosaf deve sciogliere ogni riserva sulla operatività della citata società, per cui se venisse assoggettata a fallimento, la risoluzione sarebbe d’ufficio, senza danni per il Comune, se invece venisse autorizzata la prosecuzione della attività gestionale il Comune riavrebbe per intero tutti i servizi contrattualizzati nel 2013.

Certo di aver chiarito la complessa vicenda legata alla società Gosaf, tranquillizzo la cittadinanza sulla corretta e trasparente gestione della stessa, nell’esclusivo interesse comune».

Il Sindaco di Sora – Ernesto Tersigni

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
scrivi un commento

Commenti

wpDiscuz
scarica la nostra App
Per ricevere le notizie sul tuo smartphone o tablet: clicca qui e scarica gratis l'App