23 aprile 2012 redazione@sora24.it
LETTO 509 VOLTE

“Ritorna La Ciociarissima: in 150 si contendono il trofeo”

Puntuale come ogni anno la stagione ciclistica ciociara apre i battenti a grandi livelli con “La Ciociarissima”, la classica primaverile del ciclismo dilettantistico ciociaro che festeggia un nuovo grande traguardo: il 1° maggio a Sora, si disputerà infatti l’edizione n°25 dell’ambita gara, che grazie alla dedizione, alle fatiche, all’impegno, ma in particolare alla passione del team organizzativo dell’ASD Ciclisti Sorani, negli anni ha inanellato successo e prestigio, fino a raggiungere l’edizione 2012, denominata a tal proposito “La Ciociarissima D’Argento”.  Dal 1988 la gara rappresenta un fiore all’occhiello non solo in ambito sportivo e nella fattispecie ciclistico, ma in modo particolare anche culturale, sociale e di promozione delle bellezze naturali del territorio. A tal proposito l’ASD Ciclisti Sorani è impegnata ed opera in vari contesti che vanno dalle iniziative come l’esposizione e la degustazione dei prodotti tipici della nostra terra, all’importante e significativa collaborazione con l’associazione “Ali di scorta” dell’Onlus, per la lotta ai tumori in età pediatrica, fino ad arrivare alla valorizzazione di scenari naturali come la Valle di Comino, la media Valle del Liri e le Cascate del Liri.

Riservata alle categorie Elitè-Under 23, che rappresentano il trampolino di lancio verso l’olimpo del ciclismo professionistico, “La Ciociarissima” nelle ultime edizioni ha visto trionfare atleti che di lì a poco avrebbero firmato un contratto con un team professionistico, a testimonianza del valore e del prestigio che viene assegnato dagli addetti ai lavori, alla classica di primavera. Una novità di questa edizione, riguarda il percorso che a distanza di due anni, tornerà a calcare le strade dell’abitato di Carnello, abbandonando il passaggio in Viale San Domenico. La gara, nel suo complesso, oltre a proporre spunti interessanti dal lato agonistico e dello spettacolo, attraversa scorci naturalistici e paesaggistici  come la “Riserva Naturale del Lago di Posta Fibreno” e “Le Cascate del Liri”. La fase cruciale e l’epilogo de “La Ciociarissima” andranno in scena, su uno dei punti più tecnici e decisivi dell’intero tracciato proposto: l’erta finale, nota ai più come “Muro della Portella”, che suggella picchi di pura espressione agonistica e spettacolo, per la grande cornice di pubblico che vi si ritrova per seguire le pedalate più avvincenti dei giovani atleti. Le società che parteciperanno a “La Ciociarissima D’Argento” provengono da varie regioni del nostro stivale: Marche, Toscana, Abruzzo, Puglia, Campania, Molise, Umbria e Lombardia. Del lotto dei partenti faranno parte anche gli atleti della nazionale della Repubblica di San Marino, denominata A.C. Sammarinese- Gruppo Lupi.

Nell’ultima edizione, ha tagliato per primo il traguardo trionfando in Corso Volsci a Sora, il siculo Carmelo Consolato Pantò del Team Gragnano che a caldo aveva commentato con queste parole: “Sono soddisfatto, grazie alla squadra che mi ha supportato per tutta la gara. Siamo venuti a Sora per vincere“. Ebbene, a Sora si viene per vincere “La Ciociarissima” gara a carattere nazionale che negli anni si è guadagnata e ritagliata uno spazio  di rilievo nel panorama del ciclismo giovanile, e che sarebbe un vero peccato mandar perso. Appuntamento al 1°maggio, per scrivere una nuova pagina di sport e dare una giornata di emozioni.

Commenti

wpDiscuz
Menu