18 ottobre 2012 redazione@sora24.it
LETTO 1.503 VOLTE

Rosalia Bono: “Mentre Sora affronta la crisi economica più dura dal dopoguerra, la Giunta si fa un viaggetto in Canada”

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma dell’Avv. Rosalia Bono.

Mentre la Città affronta con rassegnazione la crisi economica-occupazionale più dura dalla fine della seconda guerra mondiale, la Giunta Comunale di Sora, alla chetichella, si prepara a fare un viaggetto istituzionale in Canada.
L’illustre delegazione, massiccia come non mai, costituita dal sindaco, dai 2/3 dell’esecutivo e dalle dirigenze comunali decide di allontanarsi dal paese proprio nel momento più topico per le sorti della città e del suo Ospedale che, pur avendo celebrato il suo ventennale, rischia, di questo passo, di non celebrare altri insigni anniversari.

Neppure sono soddisfacenti le poche lapidarie dichiarazioni rilasciate dal sindaco che, prima di partire, riconoscendo in cuor suo l’inopportunità di tale indebita partenza, riferisce di aver sentito i tre dirigenti asl (Mirabella – Vicano – Meneghini) dai quali avrebbe avuto rassicurazioni sulla non sospensione del servizio nel reparto di ortopedia del nosocomio sorano. Ebbene, ai cittadini vessati da manovrine di governo, dalla spending review, da finanziarie, da assestamenti di bilancio, aumento d’iva, tagli ai servizi sociali-assistenziali e tassazioni d’imposta sulle indennità degli invalidi, non credo possano bastare mere rassicurazioni, occorrendo unicamente certezze; quelle certezze che però ad oggi stentano ad arrivare.

Da quando l’armata PDL, dagli opulenti palchi allestiti per la fastosa campagna elettorale dell’attuale maggioranza, inneggiava a fulgidi orizzonti per la città, sbandierando la vicinanza delle istituzioni Regionali, Provinciali e Nazionali nel nome della famosa filiera, ne sono stati propinati di roboanti proclami! Dopo questo fiume di parole nulla, o quasi, è stato fatto per questa Città; finanziamenti non se ne vedono e le opere e i lavori pubblici iniziati sono stati possibili solo grazie all’impegno delle vecchie amministrazioni.

Pur prendendo atto , purtroppo, che quando Città, Regione e Governo sono stati retti dallo stesso colore politico in pochi si sono ricordati di Sora. Il problema non è che la città si deve stringere intorno a questo o quel salvatore della patria. Per essere concreti occorrono personalità concrete!

Ad oggi questa amministrazione, salvo alcuni sprazzi, non è stata concreta. Fuori luogo ci sembra questo viaggio che coinvolge gran parte della Giunta, Sindaco in testa. Sembrerebbe niente di male, ma in un momento in cui il PDL – e non solo- è provato dalla bufera che si è abbattuta sui propri eletti, ci saremmo aspettati un atto di sobrietà e di responsabilità quale rimanere a presidiare il territorio o cominciare a darsi da fare per portare risultati  alla Città. Ancora una volta assistiamo ad un fuggi fuggi generale. E allora ci venga consentita la celebre citazione di Gennaro Jovine nella Napoli Milionaria “ ha dà passa’ a nuttata”. E in attesa di tempi migliori, quale occasione migliore di un viaggio “Istituzionale”, programmato si da tempo, ma forse rinviabile?

Commenti

wpDiscuz
Menu